Calcio Avellino: prima il Ladispoli, poi la grana Partenio

0
19

di Claudio De Vito – Alle 14.30 l’Avellino tornerà in campo per affrontare il Ladispoli inaugurando così il girone di ritorno. Aprirà di nuovo i battenti il Partenio-Lombardi, liberato ieri dall’ingombrante presenza della neve ma non sgravato dal peso dell’ansia continua legata al rapporto con il Comune.

L’incontro a Palazzo di Città di giovedì si era risolto positivamente con l’accordo tra il gruppo Sidigas e il dirigente del settore Patrimonio Luigi Cicalese circa una delibera commissariale che avrebbe prorogato la concessione dello stadio fino al 28 febbraio.

24 ore dopo però il responsabile del settore Finanze dell’ente di Piazza del Popolo Gianluigi Marotta, memore del tira e molla registrato durante l’era Taccone, ha segnalato al commissario prefettizio Giuseppe Priolo la morosità della società di Gianandrea De Cesare relativamente al canone di novembre (9.500 euro).

Il presidente Claudio Mauriello, convocato d’urgenza, è riuscito ad ottenere una soluzione momentanea per consentire alla squadra di Giovanni Bucaro di disputare il match interno di oggi contro il Ladispoli. Pertanto la delibera per la proroga della concessione d’uso non è stata bloccata, ma entro il 14 gennaio la SSD Avellino dovrà saldare il debito di novembre con annessa fideiussione che garantisca il pagamento dei fitti fino al termine della stagione. Un altro caso scuote il progetto Sidigas.