Calcia dal campo e rompe una persiana, accade in Promozione

0
48

A Frosinone è vietato vedere le partite dai balconi che si affacciano sullo stadio “Matusa”, il motivo sarebbe quello dell’ordine pubblico (anche se è facile intuire che si tratta soprattutto di diritti televisivi e non), mentre la pena risulta una diffida agli amministratori di condominio. A Baiano il problema dei balconi che si affacciano sul “Bellofatto” è un altro, i residenti non sembrano particolarmente interessati a visionare selvaggiamente le gare dell’undici di mister Sgambati, anzi non si sentono affatto privilegiati: i fischi dell’arbitro, le urla dal campo e, ultimo, le pallonate agli infissi.

Proprio così, durante l’ultima gara casalinga dei mandamentali, gli ospiti del San Martino (battuti sul campo per 2-1) hanno lasciato un ricordo non proprio piacevole alla dirimpettaia del “Bellofatto”. Una persiana rotta a seguito di un tiro di pregevole potenza, ma di meno che modesta precisione. Se il vetro della finestra si è salvato non è stato da meno l’infisso, danneggiato con tanto di tonfo udito anche all’interno della casa, la proprietaria è uscita alquanto alterata e chissà che non sia segnato il numero di maglia del calciatore del San Martino, così da recapitargli in seguito l’adeguata parcella.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here