Calabritto, pastore 46enne ai domiciliari: aveva innescato incendio boschivo

Calabritto, pastore 46enne ai domiciliari: aveva innescato incendio boschivo

1 Settembre 2020

Calabritto, pastore 46enne ai domiciliari: aveva innescato incendio boschivo. Le indagini – dirette dal pubblico ministero della Procura di Avellino e condotte dai militari della stazione carabinieri Forestale di Lioni insieme ai militari del nucleo investigativo e del gruppo carabinieri forestale di Avellino ed ai militari della stazione carabinieri di Calabritto – anche grazie alle riprese di una telecamera di sorveglianza posizionata proprio dai militari, hanno permesso di appurare che l’uomo, lo scorso 22 agosto, ha appiccato il fuoco con un accendino, in tre punti di innesco distinti, alla vegetazione secca confinante con area boscata limitrofa al cimitero comunale di Calabritto, provocando un incendio boschivo domato solo grazie al tempestivo intervento di una squadra dei vigili del Fuoco di Avellino.