C. M. Ufita – Turismo, il dissenso di Solimine sul riordino

0
11

Ariano Irpino – “Il Testo unico delle disposizioni in materia di turismo, recentemente approvato dalla Giunta regionale della Campania, penalizza ulteriormente le zone interne della regione e taglia fuori gli enti locali, che da decenni sono impegnati sul fronte della valorizzazione delle attività finalizzate alla promozione del turismo”. Il presidente della Comunità Montana dell’Ufita, Giuseppe Antonio Solimine, esprime così il proprio dissenso verso il disegno di legge di riordino della materia, proposto dall’assessore ai beni culturali Marco Di Lello e in fase di discussione in commissione. “Negli ultimi anni gli enti locali, tra i quali anche le Comunità Montane, hanno iniziato a sviluppare progetti e a tracciare i percorsi turistici integrati con le specificità locali proprio per tentare di rilanciare socialmente, culturalmente ed economicamente le zone sofferenti del mezzogiorno, ottenendo risultati oggettivamente apprezzabili, che meritano di essere ulteriormente incoraggiati ed assistiti attraverso azioni forti e decise e non credo che il Testo unico vada verso quella direzione. Se il disegno di legge fosse definitivamente approvato – aggiunge Solimine – i lavori in corso e i finanziamenti impegnati segnerebbero ritardi e cancellazioni che creerebbero danni enormi per il territorio. Personalmente esprimo preoccupazione, perché questa Comunità Montana ha lavorato moltissimo per la valorizzazione delle tipicità locali e per creare le condizioni per lo sviluppo sinergico e concordato delle aree interne e non vorrei che questo nostro sforzo risultasse vanificato. Mi auguro – conclude – che si tenga conto dell’esistente e che si riconosca l’impegno realizzato dagli enti locali”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here