Esplosione al centro per l’impiego: oggi gli interrogatori

Esplosione al centro per l’impiego: oggi gli interrogatori

12 Luglio 2021

di AnFan – Si terranno oggi, nel carcere di Poggioreale di Napoli, gli interrogatori dei due uomini di Avellino che per gli inquirenti hanno progettato, costruito e fatto esplodere l’ordigno che nel maggio 2020 ha danneggiato l’ingresso del centro per l’impiego del capoluogo irpino.

Un episodio nato per manifestare, secondo la ricostruzione della Procura, il dissenso nei confronti dei provvedimenti emessi dal Governo per contrastare il contagio da Covid-19.

I due indagati, se non resteranno in silenzio, potranno spiegare se quelle simpatie per i “Movimenti Spontanei Popolari”, citate nell’ordinanza cautelare, abbiano rivestito un ruolo chiave nella scelta di far esplodere l’ordigno.

Altre persone, si legge nelle carte, sarebbero state a conoscenza del piano del 51enne e del 48enne, ai quali è contestata l’aggravante terroristica.

Dopo questa fase giudiziaria l’avvocato, Nello Pizza, che assiste entrambi gli indagati, potrà decidere di ricorrere al Riesame per chiedere un’attenuazione della misura cautelare.