Bollette Enigas: l’emergenza si estende anche in Irpinia

0
3

Eni Divisione Gas & Power nella bufera dopo che centinaia di consumatori hanno ricevuto bollette con megaconguagli per migliaia di euro. Oltre ad alcuni paesi della provincia di Benevento come San Giorgio del Sannio, Calvi, San Nicola Manfredi, San Martino Sannita, Sant’Angelo a Cupolo, anche la Provincia di Avellino con Greci e Volturara sembra essere coinvolta in quella che si annuncia come una stangata senza precedenti ai danni dei consumatori campani. Le sedi MDC di Benevento e di Avellino hanno coordinato i propri interventi che vedono nel Sannio la collaborazione con la Lega Consumatori, Federconsumatori, Cittadinanzattiva ed il Codacons. Intanto accogliendo la proposta formulata dalle associazioni il Sindaco di Calvi Giovanni Molinaro ha convocato d’urgenza per lunedì 3 marzo presso il Comune l’Eni e le associazioni dei consumatori per un primo confronto sulla legittimità degli aumenti per la quota di tariffa di distribuzione alla base dei conguagli stratosferici recapitati agli utenti. La nota è stata inviata anche al Prefetto di Benevento. Positive le reazioni all’iniziativa del Sindaco di Calvi sono state espresse dalle associazioni dei consumatori. In particolare Francesco Luongo dell’MDC sottolinea come da questa stangata memorabile le famiglie potranno essere salvate solo con la stretta collaborazione tra associazioni dei consumatori e Sindaci dei Comuni coinvolti chiamati a difendere le tasche dei propri cittadini. Intanto prosegue la mobilitazione con un incontro pubblico lunedì alle ore 17.00 che si terrà a San Giorgio del Sannio nello sportello della Lega consumatori presso il Circolo la Ginestrese in via Bosco Lucarelli. Per salvaguardare gli utenti di Benevento le associazioni hanno deciso di mettere a disposizione dello Sportello comunale del consumatore in Viale dell’Università 2/a presso l’Assessorato ai servizi sociali (lunedì ed il venerdì dalle 15.00 alle 18.00, il martedì dalle 09.00 alle 14.00) il modulo di reclamo dell’Eni Gas con cui contestare le fatture. Infine le associazioni ricordano che i reclami contro l’Eni dovranno essere inviati al seguente indirizzo Eni S.p.A. Divisione Gas & Power Corrispondenza Clienti – Gestione Reclami Centro Direzionale, isola C5 80143 NAPOLI. Oppure via fax al numero verde 800.91.99.62

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here