Biancardi chiude Avella, paese “isolato” contro il virus

Biancardi chiude Avella, paese “isolato” contro il virus

23 Ottobre 2020

Biancardi chiude Avella. In meno di due giorni 31 nuovi casi di positività. Il sindaco Domenico Biancardi ha così deciso di isolare il paese. Da oggi e fino al 2 novembre prossimo i bambini e i ragazzi fino a 18 anni non potranno uscire di casa. Nessuno, se non per necessità di lavoro, di salute e di approvvigionamento di generi di prima necessità, potra’ allontanarsi da Avella. Chiusi uffici e scuole, vietate manifestazioni e qualunque tipo di riunione, anche di carattere religioso o sportivo. Il cimitero sarà accessibile solo alle imprese funebri.

Per le attività commerciali la chiusura scatta alle 21, mentre per circoli ricreativi, palestre e circoli sportivi saracinesche abbassate sempre. “E’ un sacrificio enorme per tutti noi, ma necessario in considerazione del numero notevole di casi di positivita’ al Covid-19. – scrive sui social Biancardi, rivolgendosi ai suoi concittadini – bisogna evitare rischi e tutto dipenderà dai nostri comportamenti. Per questo chiedo la vostra massima collaborazione e senso di responsabilità. Serve l’aiuto di ognuno e delle forze dell’ordine per i controlli. Supereremo insieme questa complicata situazione”