Best si riappunta i gradi da generale: “Torno per vincere”

0
3

Avellino – Stretching, pallone medico ed esercizi a corpo libero: è bastato questo, condito da un po’ di riposo, per rimettere in sesto Travis Best. Il playmaker ex Indiana è stato spettatore privilegiato della gara tra la Scandone e la Benetton e – come il resto dello staff biancoverde – ha potuto trarre indicazioni davvero confortanti dalla vittoria dei suoi, tra le quali spiccano l’affidabilità di Diener anche in cabina di regia e la capacità dei cestisti di non soffrire troppo l’assenza di Travis dalle rotazioni. Difficile anche solo pensare di poter sostituire il talento proveniente da Georga Tech, ma nell’ultima di campionato gli irpini sono stati eccellenti nel non far ‘pesare’ la sua mancanza dal parquet. Nelle prime gare di stagione infatti i lupi sembravano troppo legati alla sua presenza in campo per riuscire a vincere, cosa che invece non è successa contro la Benetton. “Vedere i miei compagni dall’esterno mi ha fatto un certo effettoha dichiarato Best ma sono contento perché ho visto un team affiatato e molto completo. A mio modo di vedere, quella contro Treviso è stata la nostra migliore prestazione dal punto di vista difensivo, specialmente dopo un paio di aggiustamenti. Ad esempio Crosariol è stato fenomenale con le sue stoppate, ma tutti hanno dato il proprio contributo indipendentemente dal loro coinvolgimento in attacco, e questo è sintomo di una grande squadra”.
Con la disponibilità, la gentilezza e la signorilità che da sempre lo contraddistingue Best ha fatto il punto sul campionato della Scandone: “Abbiamo imparato dai nostri errori, in un campionato così combattuto ed equilibrato non possiamo permetterci di regalare più punti a nessuno. Contro le piccole abbiamo fatto fatica ad inizio anno, ma ora andremo a Rieti con una diversa mentalità, e soprattutto con un diverso atteggiamento. A differenza dell’avvio, ora tutti sanno quello che chiede il coach e cosa vuole che venga fatto sul parquet. Tutti si sentono meglio integrati e tutti danno ora il 100%. L’Eurolega ha commentato da questo punto di vista è stata fondamentale, perché giocare dei match così duri e prestigiosi, e riuscire anche a vincerne qualcuno, è stato fondamentale per creare maggiore unità all’interno del gruppo e farci prendere coscienza delle nostre potenzialità. Ora che questa splendida esperienza è alle spalle possiamo concentrarci sul campionato, con inoltre una quantità di energie molto superiore rispetto a prima, perché il doppio impegno comunque lo paghi, anche se questa non vuole e non deve essere assolutamente una scusa per delle sconfitte evitabili che abbiamo subito”.
Scandone dunque contro Rieti con il chiaro obiettivo di ritornare dalla trasferta laziale con i due punti in tasca, e Travis Best dovrebbe essere tra i protagonisti del match. “L’infiammazione al ginocchio sta scemando quasi del tutto, e non avverto più problemi – ha spiegato – sento di aver riacquistato tutta la mia mobilità, sia con la palla che senza. Nella scorsa settimana, e per la partita con Treviso, abbiamo preferito di comune accordo di allentare i ritmi della mia preparazione. Ho fatto tantissimo stretching e non abbiamo forzato le articolazioni. Mi sono allenato saltuariamente, ma ora tutto è rientrato nella normalità e contro Rieti non dovrebbero esserci assolutamente problemi. Poiha concluso scherzando Best se Diener mi sostituisce in questo modo non c’è assolutamente nulla di cui preoccuparsi! E’ un cestista incredibilmente versatile, che prende sempre la decisione giusta. Contro la Benetton è stato importantissimo, e ora con il mio ritorno sono sicuro che mi darà una grossa mano, sia come portatore di palla che come realizzatore”. (giu.mat)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here