Benevento, tratto in arresto per furto aggravato un 41enne del capoluogo

0
600

Nella mattinata odierna, personale dipendente del Nucleo Operativo e Radiomobile di Benevento ha tratto in arresto un 41enne del posto per il reato di furto aggravato in un noto locale di questo centro.

L’uomo, già noto alle Forze dell’Ordine. Il malvivente, in concorso con altra persona in corso di identificazione alle prime luci dell’alba, dopo essersi assicurato che non vi fosse nessuno nei paraggi, con un sasso ha mandato in frantumi la vetrata dell’ingresso di un noto bar ubicato in questo Viale Mellusi e, dopo aver forzato il registratore di cassa, ha sottratto la somma di 40 euro, dandosi poi alla fuga.

La segnalazione al 112 del proprietario all’apertura del locale, ha consentito alle pattuglie dell’Arma dei Carabinieri di recarsi immediatamente sul posto per accertare quanto accaduto.

I militari attivatisi subito per le ricerche del colpevole, dopo aver visionato le telecamere di videosorveglianza presenti nel locale, hanno subito identificato il possibile autore che, raggiunto dai carabinieri, veniva sottoposto a perquisizione domiciliare che consentiva di recuperare lo zaino e le scarpe utilizzati durante il furto.

Su disposizione della Procura della Repubblica di Benevento, espletate le formalità di rito, l’uomo veniva dichiarato in stato di arresto e condotto presso il proprio domicilio in regime di arresti domiciliari. 

L’odierna operazione rientra nell’ampio dispiegamento di pattuglie disposto dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Benevento, finalizzato ad un mirato e articolato controllo del territorio, per prevenire e reprimere i reati, con particolare riguardo ai delitti contro il patrimonio, al fine di consentire lo svolgimento in sicurezza di tutte le attività economiche e sociali.

L’uomo tratto in arresto è allo stato indagato e quindi presunto innocente fino a sentenza definitiva.