Benevento, agente investito sulla Telesina. Il Coisp: “Servono maggiori tutele per chi espleta servizio in strada”

0
69

Nel corso del pomeriggio di ieri, un normale intervento di viabilità per una pattuglia della Polizia Stradale di Benevento in un attimo ha rischiato di trasformarsi in tragedia. Un poliziotto è stato letteralmente falciato da un automobilista in transito, mentre espletava il proprio compito lungo la statale Telesina, tristemente nota per i numerosi incidenti.

Secondo una prima ricostruzione, la pattuglia della Polstrada era intervenuta per soccorrere una macchina in panne, quando uno dei poliziotti che stavano disciplinando la circolazione, è stato travolto da una Punto, guidata da un pensionato ed è finito in un burrone.

L’uomo alla guida dell’auto probabilmente non si è avveduto della presenza dell’agente, che fortunatamente non ha riportato gravi conseguenze nonostante il forte impatto. Ora è ricoverato all’ospedale di Benevento.

Il Segretario Generale Regionale della Campania del Sindacato di Polizia Coisp, Alfredo Onorato, ha dichiarato: “Oggi abbiamo avuto la dimostrazione che i miracoli accadono; auguro al collega suo malgrado vittima dell’investimento una veloce e completa guarigione. Dopo i tristi eventi di Catania dove il poliziotto in circostanze analoghe purtroppo è deceduto, oggi possiamo veramente gridare al miracolo se il collega è riuscito a cavarsela con ferite non gravissime”.

Qualche giorno fa sempre lungo quella statale nel corso di un folle inseguimento con una pattuglia del Commissariato di Telese Terme altri due poliziotti furono miracolati evitando di rimanere coinvolti direttamente nella carambola che ha visto soccombere quattro cittadini stranieri, probabili topi di appartamento.

“Non posso non condividere – conclude Onorato – le parole del nostro Segretario Generale Domenico Pianese circa il pericolo costante che accompagna le migliaia di donne ed uomini della Polizia di Stato e di tutto il Comparto sicurezza che quotidianamente mettono a repentaglio la propria vita per la sicurezza di tutti, e che per tale motivo andrebbero tenuti sempre maggiormente in considerazione dalle Istituzioni”.