Benedizione pane di Sant’Ottone: ad Ariano fede e solidarietà

0
589
Ariano_Pane_Sant'Ottone

Ariano Irpino – Si è svolta questa sera la tradizionale benedizione dei pani di Sant’Ottone Frangipane nella chiesa di San Pietro in Reclusis in occasione dei festeggiamenti in onore del Santo Patrono della Città.

Grande lavoro organizzativo da parte delle associazioni, dei parrocchiani della diocesi di Ariano Irpino-Lacedonia e del Comune di Ariano per la preparazione dell’evento ed in particolare per l’imbustamento del pane.

Quest’anno con il ricavato dalle offerte per il pane benedetto sarà sostenuta l’Associazione Onlus Michele De Gruttola per la realizzazione di un pozzo d’acqua nel villaggio di Yakubarou della diocesi di Kandi, nella savana, al nord del Benin.

L’intera giornata di domani, mercoledì 20 marzo, sarà, infatti, dedicata alla distribuzione dei pani benedetti poi, alle 19.30, la Fiaccolata verso il Romitorio, nel rione San Pietro con partenza dall’ospedale intitolato proprio a Sant’Ottone Frangipane e alle 20 la catechesi di sorella Patrizia Rolando dei Silenziosi operai della croce di Valleluogo: “Come in cielo così in terra”.

Sabato 23 marzo proseguirà, nel corso della mattinata, la distribuzione dei pani benedetti. Alle 11 la celebrazione eucaristica della solennità di Sant’Ottone Frangipane nella Basilica Cattedrale presieduta dal Vescovo Sergio Melillo.

«Come Sant’Ottone, uno “straniero” trapiantato ad Ariano, – scrive la Proloco i Normanni a nome di tutte le associazioni coinvolte – ha speso tutta la sua esistenza per dare conforto materiale e spirituale ai nostri avi, così noi ci siamo impegnati e ci impegneremo a sostenere chi è lontano e chi è vicino a noi e che, in entrambi i casi, ci appartiene perché è nostro fratello e vive nel bisogno».

Sul pozzo che verrà realizzato nel villaggio del Benin e che riuscirà a fornire acqua potabile anche ad altri 10 villaggi circostanti per circa 7000 abitanti, sarà apposta una targa con su scritto “San’Ottone Frangipane”.

Una parte delle offerte, inoltre, verrà devoluta per sostenere le opere dedicate alla comunità arianese da parte delle Suore dello Spirito Santo nella Pia Casa di Ariano Irpino.