Basket, il settore giovanile è vivo e vegeto ad Avellino sotto il segno di Acsi e coach Buglione

0
1011

Basket, il settore giovanile è vivo e vegeto ad Avellino sotto il segno di Acsi e coach Buglione. I nero-arancioni della storica società cestistica del capoluogo irpino, sono l’esempio plastico di come il lavoro serio e scrupoloso porti i risultati sperati e di come si possano centrare obiettivi importanti anche ad Avellino. E’ il campo a parlare, sono i fatti.

L’Acsi Basket – con Donatella Buglione allenatrice ed istruttrice, Nico Maglio allenatore ed Alberto Rizzo istruttore – ha portato a casa traguardi importanti, sin dalla stagione 20-21, quando ha vinto il campionato under 18 regionale.

Poi un bel team di campioni in erba, per la stagione 21-22, è riuscito a conquistare la permanenza in serie D e a disputare anche un ottimo campionato di eccellenza under 19. Ecco i 12 atleti, tutti, di Avellino che sono riusciti ad agguantare la salvezza nella gara decisiva e che, dunque, meritano una menzione, perché inorgogliscono la nostra città.

Sono Leone Crispino, Davide Grasso, Gabriele Ciampa, Tullio Tozza, Jacopo Borea, Pasquale Pastore, Francesco Giulivo, Gabriele Puzo, Genmarco Nappi, Francesco De Lucia, Diego Pellicano, Giovanni Schiavone.

Ovviamente non finisce qui. L’Acsi Basket ha disputato anche il campionato under 13 maschile. Ed alcuni atleti nero-arancioni sono stati convocati anche in serie B con la Delfes. Panchina cadetta per Leone Crispino, Gabriele Ciampa e Francesco De Lucia.

Alessandro Iannicelli e Matteo Cavaliere, sempre atleti Acsi, hanno invece disputato il campionato di serie C Gold con il Basket Club.

I cestisti dell’Acsi, insomma, hanno regalato e stanno regalando enormi soddisfazioni al presidente Donatella Buglione ed ai dirigenti Antonio Borea e Salvatore Crispino, questi ultimi sempre in prima linea, pronti a supportare le squadre e lo staff tecnico.

L’Acsi non si poteva ovviamente far mancare il campionato esordienti. Ed è grande il successo che riscuote il centro minibasket. 80 i ragazzini iscritti dai 5 ai 12 anni. Un lavoro enorme che tende, innanzitutto, a creare socialità tra i giovani ma che punta anche a scovare nuovi talenti made in Irpinia.

Il vivaio Acsi è la speranza per il futuro del basket in provincia di Avellino. E quest’anno torna anche il camp multisport, dopo lo stop causa pandemia. Tantissimi i piccoli che si sono iscritti. E’ per i ragazzini dai 5-13 anni. Si terrà dal 20 al 24 giugno e dal 27 giugno all’1 luglio al Country Sport di Avellino dalle 8.30 alle 16.30.

Sotto la guida di Donatella Buglione, i ragazzi non si cimenteranno solo con la palla a spicchi, ma anche con il calcio e la piscina. Piccoli campioni irpini crescono. O almeno si spera.