Basket Femminile – Acsi: la crisi della settima sconfitta

0
6

Non sarà come la crisi del settimo anno, cataclisma per matrimoni e ristoro per matrimonialisti, ma la settima sconfitta consecutiva dell’Acsi lancia comunque dubbi inquietanti sul futuro della compagine cara al presidente Emilio De Feo. Superate in classifica sia dalla Pro Cangiani che dal Marigliano, sabato prossimo contro le biancorosse di coach Caruso, le “leonesse” si giocano una gran fetta di futuro. Si partirà da ciò che di buono emerso dalla gara di Sorrento. Sebbene non abbiano potuto contare su Barbara Buglione (febbre) e Gioa Della Bruna (colpo al naso), le biancoazzurre hanno ritrovato l’apporto di Tedesco e Pinto, in ombra nelle ultime uscite, e fatto esordire una vecchia gloria dell’Acsi, Elena Del Gaudio. La gara ha vissuto di continui strappi ed è stata fortemente condizionata dai primi dieci minuti in cui il Sorrento, memore della gara di andata, ha messo subito le cose in chiaro. Dopo la strigliata di coach Buglione, le avellinesi hanno saputo reagire riducendo il gap sul -7 per poi sprofondare sul -17 all’intervallo lungo. Ancora un recupero nel terzo quarto, ma alla fine le lacune in cabina di regia e le numerose palle perse non hanno dato scampo. Prestazione maiuscola delle lunghe di casa, Stinga e Brancaccio, autrici di 35 punti in due, ben supportate dalla solita Fratesca Esposito regolarmente sul parquet nonostante le voci che la volevano a Milano per motivi familiari.

POLISPORTIVA SORRENTO – ACSI BASKET ’90 AVELLINO: 70-59
Sorrento: Buondonno 2, Esposito 17, Lazzazzera 9, Di Palma 2, Stinga 17, Vitiello 3, Brancaccio 18, De Pasquale 2.
Coach: Luigi Savarese
Acsi: Matarazzo, Del Gaudio, De Feo R. 4, Dell’Anno R., Gaito 6, Pinto 21, Tedesco 18, De Feo G. 2, Dell’Anno G. 8. Coach: Donatella Buglione
Parziali: (23-8); (35-18); (48-38)
Arbitri: Padula di Caserta e Rinaldi di S. Nicola la Strada (CE)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here