Basket Femminile – 3° giornata: Partenio-Benevento: 48-39

0
11

Basket Femminile – La Partenio si aggiudica il primo scontro diretto della stagione e resta in vetta alla classifica. La squadra di coach Festa fa suo un match preparato in modo pressoché perfetto dal punto di vista tattico. Una difesa a zona arcigna, estremamente mobile, capace di chiudere le linee di passaggio per il centro Pontes, pilastro del gioco sannita, ha costituito il presupposto per una vittoria che rilancia le ambizioni e soprattutto la consapevolezza nelle qualità e nei limiti delle biancoverdi. Punteggio basso in perfetto accordo con le precedenti uscite, segno che l’arma in più di questa squadra è l’applicazione difensiva, la capacità di mordere le caviglie delle avversarie, sopperendo con l’organizzazione a qualche lacuna strutturale sotto canestro e ad un roster risicato (ieri a segno solo lo starting five). Se dalla difesa sono arrivate le note positive, non è stata da meno la fase offensiva. Grande pazienza e predisposizione a costruire tiri con il più basso coefficiente di difficoltà possibile. La buona giornata al tiro da fuori di Marciano e Nevola, che comunque non sono nuove a queste prodezze, ha certamente agevolato il compito nei confronti di una squadra dal pacchetto lunghe di grande impatto scenico in rapporto alla categoria. Alla luce della prestazione impalpabile tra le file ospiti delle varie Bollo, Mori e Quaranta, si è rivelata pesante l’assenza del play Laura Belcore, bloccata da un infortunio al ginocchio alla vigilia del suo atteso esordio stagionale proprio contro la sua ex squadra. Eppure l’avvio aveva dato la sensazione di un latente predominio ospite che non riusciva però a concretizzarsi a causa dei numerosi errori in fase di conclusione. Il punteggio di 6-7 al termine del primo quarto si rivelava un toccasana per le ragazze di coach Festa in evidente affanno. Il secondo quarto aveva una dominatrice assoluta, Marika Marciano, top scorer dell’incontro con sedici punti, che impattava per la prima volta al 14’ (12-12). Benevento, come da copione, cercava di appoggiare il gioco internamente a Bocchini e Pontes non sempre pronte a convertire a canestro. Quattro triple di firmate da Nevola (due), Marciano e Pisaniello garantivano il primo importante allungo a cavallo dei primi due quarti (26-16 al 21’). La reazione delle sannite non si faceva attendere ed arrivava dalle sorelle Mannato completamente rigenerate nell’intervallo. Dominga e Antonella riuscivano a riequilibrare le sorti del match (26-26 al 25’). Era questo il momento della svolta, con la Partenio che dimostrava di essere una buona incassatrice riprendendo il controllo del match grazie alla caparbietà di Cimmino e Barone (33-28 al 30’). L’ultimo sussulto ospite giungeva in avvio di ultima frazione con la solita Dominga Mannato e Mori (33-32 al 32’). La difesa stile Fort Knox della Partenio dava il là ad un parziale di 9-0 (42-32) che di fatti poneva fine alla contesa. A nulla valevano le conclusioni pesanti di Dominga Mannato che non ripeteva l’impresa riuscita di sette giorni prima contro Battipaglia. (di Massimo Roca).

NUOVA PARTENIO BASKET AVELLINO – G.S.A.S. BENEVENTO: 48-39

Partenio: Evangelista A. n.e., Marciano 16, Barone 10, Pisaniello 5, Coppola, Villano, Di Iorio, Cimmino 2, Nevola 15, Pacilio. Coach: Festa

Benevento: Bollo, Mannato A. 4, De Crescenzo 4, Mannato D. 16, Pacilio, Quaranta, De Vanna n.e., Bocchini 4, Mori 3, Pontes 8. Coach: Mori

Parziali: (6-7); (23-16); (33-28)
Arbitri: Padula e Palmieri di Caserta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here