Basket – Cantù spera in Wood per sovvertire il pronostico

0
3

Torna Luca Dalmonte al “Del Mauro” di Avellino, e lo fa da avversario contro un’Air ben diversa rispetto a quella che ottenne la promozione grazie ad un tiro da 9 metri di Claudio Capone. Otto anni e parecchi campionati dopo, la Scandone si candida senza mezzi termini come una delle migliori compagini del torneo 2007/2008 e punta a pieno diritto alla Coppa Italia. Il pronostico è tutto a favore dei lupi, ma la gara casalinga di oggi offre molte insidie. Cantù, facendo affidamento sul solito Wood e anche grazie all’arrivo in corsa di Fitch, è diventata una squadra dal notevole potenziale offensivo(80,24 punti di media) e si affida ad un gioco fatto di molte penetrazioni e tiri comodi (55% da 2), mentre è ancora altalenante dalla lunga distanza (36% da 3). La stella, come detto, è senza dubbio Wood. Il cestista, alla sua prima esperienza europea dopo aver fatto ottenere una storia qualificazione al torneo Ncaa all’università di Wright State, non è stato scelto al Draft e lo staff di Cantù ha deciso di puntare su di lui. Scommessa vinta: Wood è il vero trascinatore della T70 ed è il vero artefice di 20 punti che ora i canturini possono vantare in classifica. Al suo fianco l’ottimo Gerald Fitch, 17 punti di media per lui. Il vero limite degli ospiti è, però, la fisicità. Tourè, Francis e il resto dei lunghi a disposizione di Dalmonte sono in grado di rendersi pericolosi da più porzioni di campo, ma hanno mostrato in più occasioni difficoltà nel confronto diretto sotto le plance con giocatori di ruolo puri come Williams. Ancora una volta, “Big E” (ex di turno) sarà il barometro della Scandone. Il suo pick and roll con Green, che ha raggiunto tempi di esecuzione celestiali, può far molto male alla difesa ospite: per questo motivo è probabile che il piccolo play degli irpini venga bloccato già a metà campo. Limitando Wood e Fitch (sono chiamati a grandi prove difensive Righetti e lo stesso Marques) metà dell’opera sarà già mandata in cantiere. Intanto occhio anche agli scontri delle dirette concorrenti. I lupi continuano a sperare in un passo falso dell’altra grande rivelazione Montegranaro, chiamata a disputare il sempre ostico derby con Rieti fuori casa. Attesa anche per Capo D’Orlando che ospiterà in terra di Sicilia un’ Armani Jeans in netta ripresa, con Gallinari ancora tormentato dagli infortuni ma con un Drake Deiner in più. Per Roma, invece, si prospetta una ‘passeggiata’ contro quel che resta della Legea Scafati, ma occhio alle sorprese. Le altre sfide in programma vedono Treviso contro Virtus Bologna, Montepaschi contro una Napoli in netta ripresa e pronta al ‘miracolo’, Pesaro contro Biella e Varese contro Teramo. (gm)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here