Baronia, si va verso il completamento dei lavori di metanizzazione

Baronia, si va verso il completamento dei lavori di metanizzazione

5 Aprile 2018

Riprendere, in temi rapidi, i lavori per la metanizzazione del bacino Campania 6. E’ questo l’obiettivo degli amministratori dei comuni della Baronia che, nonostante i ritardi e le numerose difficoltà degli ultimi anni, sono fiduciosi di poter chiudere la partita in tempi rapidi.

L’appalto – dopo le problematiche registrate dalla Sidigas che, nei mesi passati, si è vista respingere dal Ministero dello sviluppo economico la richiesta di un’ulteriore e ultima proroga per il completamento delle opere – è stato affidato all’azienda 2i Rete Gas, unica società ad aver presentato un’offerta alla gara d’appalto.

Nel corso dell’ultimo confronto tenutosi presso il comune capofila di San Nicola Baronia, i sindaci hanno sollecitato i vertici dell’azienda milanese a far pervenire la documentazione necessaria per arrivare alla sottoscrizione del contratto. A riguardo, il primo cittadino di San Nicola Baronia, Francesco Colella ha già redatto una determina di conferma dell’efficacia del provvedimento di aggiudicazione dei lavori di metanizzazione nel bacino Campania 6.

Il percorso, però, è tutt’altro che in discesa.

La Sidigas – dopo essere stata esclusa dall’appalto – ha intrapreso un’azione giudiziaria non solo per l’annullamento della nuova gara, ma anche per il riconoscimento di eventuali danni subiti.

Il Tar di Salerno, in prima battuta, ha rigettato la richiesta pervenuta dai legali dell’azienda irpina, dichiarandosi non competente per la quantificazione di eventuali danni subiti dall’azienda.

La Sidigas si è, dunque, rivolta al Tribunale di Benevento per il riconoscimento dei danni subiti e ha inoltrato il ricorso contro la gara d’appalto al Consiglio di Stato. Una decisione rispetto alla quale le amministrazioni della zona hanno concordato di costituirsi, singolarmente e unitariamente attraverso il comune capofila di San Nicola Baronia, in entrambe le sedi.