Baby squillo Parioli, Floriani: “Non sapevo fosse minorenne”

0
5

Mauro Floriani, marito di Alessandra Mussolini, secondo quanto riporta Le Repubblica, ha ammesso di aver incontrato la più grande delle due baby squillo dei Parioli. Si tratta di una quindicenne: “Ma – spiega Floriani – non sapevo che fosse minorenne, lei si era presentata come 19enne e io le ho creduto”. Il manager aveva provato a negare tutto, ma quando gli inquirenti gli hanno messo davanti la lista delle telefonate e dei messaggi non ha potuto fare a meno di ammettere di aver incontrato la più grande delle due proprio nell’appartamento del ricco quartiere romano.
Ma nel registro degli indagati sono finite 22 persone, tra cui c’è anche il figlio di un parlamentare di Centrodestra, anche lui incastrato dai tabulati e riconosciuto dalle ragazze. Ancora, ci sono tre funzionari della Fao, un dipendente del colosso della consulenza finanziaria Ernst&Young, un avvocato e un funzionario della Banca d’Italia, Andrea Cividini, ingegnere elettronico 58enne, attualmente vice capo del Dipartimento di informatica di Palazzo Koch.
“Cosa posso dire? Sono distrutta”. Alessandra Mussolini risponde al telefono al Messaggero per un secondo, e si sente chiaramente che piange. Lei, la passionaria della politica, sempre in prima fila a battagliare, è ora la vittima inconsapevole dell’uomo con il quale ha praticamente passato tutta la vita: l’ex capitano della Finanza, Mauro Floriani, suo fidanzato dai tempi della scuola e poi marito. Dal giorno in cui Floriani è finito nell’inchiesta sulle baby squillo, il matrimonio è andato in frantumi. Da più di una settimana lui ha dovuto fare i bagagli, e ha preso un appartamento non molto lontano da quello della famiglia. Alessandra, invece, ha trovato protezione dalla mamma, Maria Scicolone, dove si è trasferita non appena la notizia è diventata pubblica. Con lei ha portato anche i tre figli, Caterina, Clarissa e Romano, suo principale pensiero in questi giorni di sofferenza. “Devo pensare a loro, devo proteggerli”, ha detto alle poche persone che sono riuscite a parlarle. Di grande conforto sembrano essere state le parole di zia Sofia Loren dall’America, che la chiama tutti i giorni. Da sempre Alessandra è la nipote preferita, quella che le somiglia tanto e ha il suo stesso carattere.
(Affaritaliani.it )

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here