Avellino-Virtus Francavilla, Ignoffo: “Prestazione ok ma non finalizziamo”

0
387

di Claudio De Vito. Al termine di Avellino-Virtus Francavilla terminata 0-1, ha parlato il tecnico biancoverde Giovanni Ignoffo: “Non ho visto un avversario superiore a noi. Piuttosto ho visto un Avellino sempre nella metà campo avversario nel secondo tempo, che ha creato ma sono mancate la cattiveria e la qualità nel concludere le occasioni create. Non è facile trovarsi di fronte squadre più ampie a livello numerico. Nel primo tempo siamo andati in area avversaria tre-quattro volte, poi abbiamo preso gol su calcio d’angolo. Siamo giovani e pecchiamo di inesperienza in questi episodi. Non abbiamo calciatori che si inventano la giocata e risolvono certe situazioni.

“Cercherò di fare il massimo con i calciatori che ho a disposizione – ha aggiunto Ignoffo – ogni allenatore vorrebbe i migliori attaccanti che, numeri alla mano, fanno vincere i campionati. Però questi possiamo avere e allora dobbiamo fare di necessità virtù. Il nostro obiettivo resta una salvezza tranquilla, siamo nelle condizioni di poterla raggiungere. Dobbiamo lottare alla morte per fare punti. Onestamente – ha sottolineato – sono più rammaricato per la sconfitta con il Bisceglie che per quella di oggi. Mi mangio le mani per le prestazioni, facciamo gioco ma non finalizziamo e alla fine ciò pesa”.

Il modulo: “Avrei voluto cambiarlo dal 1′ ma abbiamo avuto troppo poco tempo per il 4-4-2. Difendere a quattro è diverso dal difendere a tre quindi ci siamo riservati questa opzione a partita in corso”. Delicato il derby con la Cavese: “Abbiamo la necessità di fare punti contro chiunque. Ritengo la Cavese alla nostra altezza per la struttura che ha. Noi dovremo essere propositivi e possibilmente vincere anche giocando male. Karic? Non ce la farà per domenica”.