Avellino, vertice Sidigas a Napoli con Di Somma sullo sfondo

0
3

di Claudio De Vito – Dopo pranzo il direttore sportivo Carlo Musa è atteso a Napoli da Gianandrea De Cesare per far ripartire l’Avellino. Ma il giovane ds romano potrebbe non essere l’unico interprete del rilancio a stretto giro di una programmazione finalizzata prevalentemente ad evitare le sanzioni in caso di sforamento dei parametri sportivi-organizzativi datati 31 luglio.

Sullo sfondo infatti ci sarebbe Salvatore Di Somma per il quale il presidente Claudio Mauriello ha sempre spinto. All’ex bandiera biancoverde potrebbe essere riservata la scrivania di direttore generale o comunque un ruolo gestionale in grado di coordinare le operazioni in una fase di forte criticità organizzativa. Occorre fare in fretta e con figure manageriali di raccordo per riaccendere il motore dell’Unione Sportiva.

Se così fosse, Carlo Musa assumerebbe di nuovo l’incarico di direttore sportivo con un occhio di riguardo anche all’allestimento del settore giovanile. Non è detto però che accetti uno scenario simile. Ci sarebbe poi da ingaggiare l’allenatore alla luce del saluto di Giovanni Bucaro. Il suo vice Daniele Cinelli non può sedere in panchina perché sprovvisto di patentino. E allora potrebbe essere proprio Di Somma ad occuparsi dell’ingaggio della guida tecnica.