Avellino-Verona, le probabili formazioni

0
10

Il dubbio Belloni attanaglierà la mente di Novellino fino alle fasi dell’immediato pre-partita per una catena di sinistra che rischia di essere rivoltata come un calzino. È questo il principale grattacapo per il tecnico biancoverde che dovrà già rilanciare Perrotta per sostituire Laverone dirottato a destra nel ruolo di vice Gonzalez.

Se Belloni dovesse gettare la spugna, D’Angelo sembrerebbe il più serio candidato alla sua sostituzione. Da non trascurare in ogni caso le alternative certamente più offensive Soumarè e Camarà, che con il terzino bloccato non rappresenterebbero un azzardo. Verde non si muoverà dalla collocazione di seconda punta a supporto di Ardemagni.

Pecchia invece si affiderà a Juanito Gomez per rimpiazzare Pazzini. Romulo dovrebbe tornare a fare la mezz’ala lasciando spazio a Siligardi nel tridente con Gomez appunto e Luppi. Gialloblu scortati da oltre 300 tifosi che in trasferta non assaporano i tre punti dal trionfo di La Spezia datato 5 novembre.

Le probabili formazioni del match (fischio d’inizio alle 15):

Avellino (4-4-2): Radunovic; Laverone, Jidayi, Djimsiti, Perrotta; Lasik, D’Angelo, Paghera, Belloni; Verde, Ardemagni.

A disp.: Lezzerini, Moretti, Eusepi, Castaldo, Soumarè, Omeonga, Solerio, Bidaoui, Camarà. All.: Novellino.

Squalificati: Gonzalez.

Indisponibili: Asmah, Gavazzi, Iuliano, Migliorini.

Ballottaggi: Paghera-Moretti 55%-45%.

Verona (4-3-3): Nicolas; Pisano, Caracciolo, Bianchetti, Souprayen; Romulo, Fossati, Bessa; Siligardi, Gomez, Luppi.

A disp.: Coppola, Boldor, Troianiello, Zuculini F., Zaccagni, Fares, Cappelluzzo, Ferrari A., Zuculini B. All.: Pecchia.

Squalificati: Pazzini.

Indisponibili: Albertazzi, Cherubin, Ganz, Valoti.

Ballottaggi: nessuno.

Arbitro: Serra di Torino. Assistenti: Cangiano di Napoli e Robilotta di Sala Consilina. Quarto uomo: Strippoli di Bari.