Avellino, tutto pronto per l’ottava edizione di Flussi

0
17

Ritorna Flussi, festival internazionale di arti mediali promosso dall’Associazione Magnitudo, che quest’anno raggiunge il traguardo dell’ottava edizione.

 

Artisti internazionali, live concerts, dj set, workshop, conferenze, installazioni, visuals, animeranno quattro giorni dedicati alla sperimentazione musicale, all’arte e alla cultura digitale, il tutto nella splendida cornice del capoluogo irpino.

 

Minus Habens, il concept di questa edizione, intende aprire un orizzonte critico sull’eccessivo livello di “performatività” che un mondo in cui si è sempre “online” richiede a tutti noi. Invitando a riscoprire, nell’impossibilità di corrispondere agli standards comportamentali e prestazionali imposti dalla società, non momenti di deficienza, ma potenze attive per l’invenzione artistica e politica, tale concept intende invocare una decrescita non solo economica ma prestazionale, in cui tutti (più e meno dotati, disadattati, emarginati, malati, reclusi…) possano riappropriarsi del proprio tempo, dei propri limiti, dei propri desideri.

 

Il format del festival riprende la proposta delle ultime edizioni con 2palchi su cui prenderanno forma i live set di artisti nazionali ed internazionali:

 

– Main stage: la terrazza panoramica del Teatro Carlo Gesualdo

– Esp stage: il palco sperimentale della Casina del Principe attrezzato con impianto quadrifonico.

 

La sezione divulgativo-didattica del festival segue la stessa linea del concept, affiancando alla lineup musicale, workshop, installazioni e momenti di approfondimento incentrati sulle tematiche proposte con il concept Minus Habens.

 

Tra i workshop al momento confermati:

– “Sintesi Modulare Del Suono” a cura di Luciano Lamanna e Davide Ricci (promosso da FunkyJunk)

– “3D Blender” a cura di Alan Zirpoli

– “Interazioni, performance, installazioni” a cura di Carmine de Rosa

– “Max/MSPJitter: connecteverything” a cura di Rino Petrozziello

– “VVVV: Augmented Reality Book” a cura di Martin Romeo

– “Pure Data Virtual Analog Synthesizer” a cura di Mauro Buoninfante

 

Lineup confermata al momento:

“Centaure” di Frank Vigroux & Kurt d’Haeseleer, Felix Kubin, Mark Fell, High Wolf, Harmonious Thelonious, Matter, r2π, Balance, Arnaud Rivière, Anna Zaradny, Maria W Horn, Antoine Chessex, Don’t DJ, James Welburn & Nico Lippolis, Mats Erlandsson, Cogne et Foutre, Key Clef, Les énervés, Uroburo, Balance, Roberto Begini, Oico, Drum Circle, Meta-, XY Zeebra, Ruhig e altri…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here