Avellino – Truffata anziana signora presso la propria abitazione

0
10

Avellino – Continuano ad essere consumate truffe nei confronti di persone anziane ad opera di malviventi, tra i 30 e i 40 anni, che avvicinando le ignare vittime per strada o bussando alla porta di casa ed utilizzando spesso il nome di figli o parenti stretti delle stesse ne carpiscono la buona fede e riescono ad ottenere ingenti somme di denaro. Lo stratagemma usato nella maggior parte dei casi è quello di spacciarsi per impiegati di enti pubblici addetti a svariati e fantomatici controlli o di rivenditori o latori di merce varia.
L’ultima truffa risale alla giornata di ieri, nel tardo pomeriggio.
Un’anziana signora residente nel capoluogo ha aperto la porta della sua abitazione ad un giovane dall’età apparente di 30 anni, che asserendo di essere un operatore di un’azienda pubblica, è riuscito con abili stratagemmi a farsi consegnare la somma di 200 euro e, successivamente, approfittando di un momento di distrazione della donna è riuscito a sottrarre un’ulteriore somma di denaro custodita all’interno del mobile dal quale era stata prelevata la somma richiesta.Il Questore di Avellino ha rivolto un accorato appello soprattutto alle persone anziane, affinché diffidino dal concedere disponibilità a soggetti che si spacciano per rappresentanti di società di servizio (Enel, SIdiGAS), o che simulino la conoscenza di parenti al fine di ottenere somme di denaro. In questi casi il Questore consiglia le persone anziane a non aprire la porta della propria abitazione e segnalare tempestivamente la presenza al centralino di soccorso pubblico (113). Solo attraverso una stretta sinergia tra i cittadini e le Forze di Polizia si può contrastare tale esecrabile fenomeno criminoso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here