VIDEO/Avellino Summer Fest, presentato il cartellone. Luongo: “Entusiasmo e nuovo senso di comunità”

0
1606

“Generare un clima di entusiasmo e trasmettere un nuovo senso di comunità”. Ha presentato così il cartellone dell’Avellino Summer Fest 2022 l’assessore Stefano Luongo. Un percorso itinerante di artisti, musica e spettacoli in diversi punti del capoluogo. “Una rinascita del nostro territorio – ha proseguito – sia in termini culturali che di iniziative ed eventi che riguardano anche le risorse locali e di cui beneficeranno anche le attività commerciali”.

Parte questa sera, con l’alzata del Pannetto, il programma che lo stesso Luongo ha definito trasversale. Dai quartieri al centro, dai The Kolors a Orietta Berti, passando per il nostro conterraneo Vinicio Capossela nel concerto del 16 agosto, fino a quello de Lo Stato Sociale a Borgo Ferrovia. “Ma anche micro eventi – ha specificato – con omaggi ai grandi cantautori della musica italiana, cinema all’aperto all’Eliseo, teatro all’aperto nella piazza del Duomo, spettacoli per i più piccoli nei week end, mostre alla Casina del Principe, e due festival: uno dedicato ai giovani e sul quale lavoriamo da tempo, Andromeda, che lanceremo in anteprima con i 99 Posse questo venerdì; l’altro sulle tradizioni irpine, in particolare sulla musica folk, Le Sei Notti di Venere, a Corso Vittorio Emanuele”.

400mila euro, di cui 150mila dai fondi regionali e il restante da fondi comunali, per arricchire un cartellone che comprende anche luminarie e fuochi musicali. Ma, tra le novità, ne spunta anche una poco gradita dall’ente di palazzo Caracciolo. Montate le luminarie anche in Piazza Libertà, oltre che al Corso. E subito richiesta la rimozione da parte del presidente Buonopane per le luci che vanno a coprire lo storico palazzo della Provincia.

Mentre il sindaco di Avellino, Gianluca Festa, annuncia “un ritorno alla grande della stagione estiva, negli ultimi due anni bloccata dal Covid. Il ritorno di cultura, tradizioni, musica. Una città che ritorna a vivere con eventi in ogni quartiere. Abbiamo voluto mettere da parte nel tempo un po’ di somme per organizzare questo programma, con scelte artistiche di grande qualità e varie location per coinvolgere tutto il territorio”.

“Sono convinto – ha affermato il primo cittadino – che vivremo una città diversa e che quando la comunità vedrà tutto questo si renderà conto anche dei sacrifici e del lavoro svolto dall’amministrazione. Impegno assunto affinché ogni avellinese torni ad essere orgoglioso della propria città”.