Avellino – PRC, Cogliano: “La Federazione è al tracollo”

0
2

Avellino – “Il comitato politico federale del PRC del 31 gennaio ha sancito definitivamente la sconfitta politica di questo gruppo dirigente, non sono bastati nemmeno la presenza del segretario regionale De Cristofaro e del senatore Tecce ha riempire gli spazi dell’assise provinciale del nostro partito. Per la terza volta consecutiva il CPF risulta essere deserto o quasi, nemmeno questa volta si è raggiunto il numero legale, su 46 componenti ne erano presenti una diecina. Il massimo organo di indirizzo politico, cioè il CPF, non riesce più a dettare la linea politica del PRC Irpino”. Interviene così Carmine Cogliano, coordinatore provinciale Area Critica Comunista, Federazione Provinciale PRC, in merito agli ultimi eventi che hanno caratterizzato la vita del partito. “Risulta chiaro – continua nella sua osservazione – che quando si materializza lo scenario, a cui abbiamo assistito, dal 14 luglio del 2007 al 31 gennaio di quest’anno, cioè l’inconsistenza politica del CPF, la segreteria non può fare altro che prenderne atto e rassegnare nelle mani degli iscritti il proprio mandato ed il proprio status di dirigenti. L’autoreferenzialità del gruppo dirigente nei confronti del partito napoletano e la sua assoluta mancanza di criticità e di capacità di costruire conflitto sociale ha reso questo partito “una entità amorfa nel quadro politico provinciale. Il senatore Tecce ha fotografato la crescita della nostra Federazione noi, dobbiamo dire, ne palpiamo solo il suo tracollo: “la sconfitta del percorso ,che questa segreteria provinciale ha ostinatamente perseguito, della Sinistra Europea da un lato e dall’altro l’empasse della sinistra arcobaleno fotografano nient’altro che la quiescenza della nostra Federazione. Per tutte queste ragioni chiediamo con forte determinazione le dimissioni del segretario e di tutta la segreteria, ponendoci sin d’ora in discussione riguardo al Congresso Nazionale del partito, che noi chiediamo si faccia immediatamente, perseguendo la volontà di unire intorno ad un progetto comune, a tutte le minoranze della nostra federazione, che abbia l’obbiettivo di ridare corpo e soprattutto un anima alla rinascita di un forte partito “comunista” con saldi basi sociali in provincia di Avellino”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here