Avellino, mercato ancora congelato: Di Somma tenta l’impresa

Avellino, mercato ancora congelato: Di Somma tenta l’impresa

28 Agosto 2019

di Claudio De Vito. In casa Avellino si attende la stipula della fideiussione utile scongelare il mercato ad oggi bloccato. Il trio Karic-De Marco-Illanes resta in stand-by, ma il danno per l’assenza di una polizza a copertura degli ingaggi si estende alle nuove operazioni in entrata che il club biancoverde non può far decollare.

Nonostante ciò, il direttore sportivo Salvatore Di Somma continua a sondare il terreno per quegli elementi che potrebbero fare al caso dell’Avellino. Un’impresa ardua perché con le promesse non si può fare mercato, ma in società restano fiduciosi su una risoluzione del problema prima del fine settimana. Se lo augura Giovanni Ignoffo che, se non altro, spera di sbarcare a Vibo Valentia con tre frecce in più al proprio arco.

Nel frattempo Di Somma ha messo gli occhi su Giuseppe Rizzo del Catania che però domenica non era al Partenio-Lombardi. Il mediano classe ’91 ex Perugia, Salernitana e Vicenza in B infatti non rientra nei piani di Andrea Camplone. L’altro obiettivo caldo è Andrea Saraniti, attaccante classe ’88 che il Lecce ha messo in lista di sbarco. Amara per lui la scorsa stagione con i giallorossi e con la Viterbese. Proficua invece la precedente scandita da 14 marcature all’attivo in C con la maglia della Virtus Francavilla.

Ma c’è da registrare anche un movimento in uscita. Si tratta del trasferimento in prestito in Serie D alla Nocerina di Mario Corcione. Il giovane atleta di Forino andrà a rinforzare la batteria under molossa trattandosi di un 2001 promettente e sul quale la società biancoverde punta molto.