Avellino, l’opposizione abbandona il Consiglio: ok all’assestamento di Bilancio

Avellino, l’opposizione abbandona il Consiglio: ok all’assestamento di Bilancio

28 Novembre 2015

C’è il numero legale stavolta nella nuova convocazione del Consiglio comunale di Avellino, riunito per discutere dell’assestamento del bilancio e del caso Tari.

Il Consiglio Comunale si è aperto con una serie di pregiudiziali presentate dai consiglieri di opposizione sulla validità della convocazione odierna e rispetto alle quali è giunta puntuale la risposta del Presidente del Consiglio Livio Petitto che ha sottolineato di aver agito nel rispetto delle norme statutarie.

Si è quindi passati alla votazione che ha respinto le pregiudiziali dell’opposizione.

È stata la volta dell’Assessore Maria Elena Iaverone che, a seguito delle dimissioni dell’Assessore Filomena Lazazzera, è stata investita della delega al Bilancio relazionare sull’ordine del giorno incentrato sulle misure di prevenzione messe in campo dall’Amministrazione. L’assessore ha chiarito i passaggi che l’Amministrazione ha fatto e intende fare per garantire il rispetto del Patto di Stabilità 2015 attraverso l’adozione di specifici provvedimenti.

L’Aula, pertanto, con il solo voto dei gruppi di maggioranza (l’opposizione ha abbandonato la seduta consiliare) ha approvato gli odg relativi all’assestamento del Bilancio di previsione 2015 e pluriennale 2015/2017 e alla Delibera di G.C. n. 318 del 30/10/2015 (ad oggetto: Variazione al corrente Bilancio di previsione ad al bilancio 2015/2017 e suoi allegati).


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.