Avellino – La Bimed taglia il nastro con Calvanese e De Simone

0
6

Avellino – Taglio del nastro per la prima sede istituzionale della Campania targata ‘Bimed’. La Biennale delle Arti e delle Scienze del Mediterraneo è stata inaugurata, questa mattina, dall’onorevole Flora Calvanese membro del Consiglio Direttivo della Bimed e dalla presidente della Provincia Alberta De Simone. Location dell’infopoint è il Carcere Borbonico di Avellino. Una scelta, questa, ben ponderata dai responsabili del centro per rilanciare attività didattiche e avvicinare le nuove generazioni ai progetti scientifici promossi. “La Bimed – ha spiegato l’onorevole Calvanese – da sempre si è prodigata nella diffusione del sapere scientifico e nell’organizzazione di eventi di promozione culturale finalizzati alla conquista degli spazi quotidiani. VivIrpinia, ad esempio, è un’iniziativa ben consolidata che avvicina i giovani alla propria terra attraverso eventi spettacolari, tavole rotonde e meeting”. Alla cerimonia di inaugurazione del primo ufficio Bimed, anche una piccola scolaresca del plesso scolastico di Borgo Ferrovia che da anni segue progetti a carattere scientifico sul territorio irpino. “Questo è un evento che – ha illustrato la presidente De Simone – ci proietta verso una nuova frontiera del sapere. Scopo di questo centro è quello di dare le giuste risposte alla nuova generazione di studenti su quanto accade nel mondo della cultura scientifica, artistica ed umanistica. La Bimed si candida ad essere un nuovo sostegno per la classe del corpo docente e non solo. Questo spiega perché oltre cento Comuni delle province di Avellino, Caserta, Napoli e Salerno e otto Comunità Montane presenti sul territorio campano hanno aderito alle iniziative messe in campo contribuendo alla riuscita di ogni progetto”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here