Avellino, in libertà vigilata commette un furto: spedito in casa lavoro

Avellino, in libertà vigilata commette un furto: spedito in casa lavoro

11 Luglio 2020

La divisione di Polizia Anticrimine della Questura di Avellino ha sottoposto alla misura di sicurezza detentiva della Casa di Lavoro, per un anno, un 43enne di Avellino, per reati contro il patrimonio ed in materia di stupefacenti.

Pur essendo sottoposto alla misura di sicurezza, non detentiva, della libertà vigilata, è risultato inosservante alle prescrizioni imposte e, in particolare, si era reso responsabile del furto di un cellulare commesso all’interno di una sala scommesse, ed era stato altresì segnalato quale assuntore di sostanze stupefacenti. In relazione  a tale ultimo episodio l’uomo, di recente, in compagnia di altro giovane, era stato fermato da una pattuglia della Polizia Stradale, i cui  operatori appuravano che entrambi avevano fatto uso di sostanze psicotrope. 

Il 43enne, pertanto, è stato rintracciato in città ed associato presso la locale Casa Circondariale per il successivo trasferimento ad altro istituto.