Caso Festa, Cittadini in Movimento: “Condotta da sanzionare”

Caso Festa, Cittadini in Movimento: “Condotta da sanzionare”

1 Giugno 2020

Oggetto: Segnalazione al Prefetto ed alla Procura della Repubblica di Avellino degli assembramenti del sabato sera e richiesta di provvedimenti sanzionatori e penali.

Il comunicato di Cittadini in Movimento: “I Cittadini in Movimento disapprovano quanto accaduto sabato sera a Via De Conciliis. Il primo cittadino di Avellino, in qualità di massima autorità sanitaria territoriale, avrebbe dovuto disciplinare il comportamento di quanti hanno affollato locali e strade sabato sera, evitando assembramenti. Diversamente egli stesso si è reso responsabile di averli generati. Le immagini durante le quali il primo cittadino con la mascherina abbassata dirige cori da stadio determinerebbe la violazione dei dpcm e delle ordinanze regionali. Inoltre con tale comportamento il primo cittadino ha violato l’art. 54 della Costituzione. Per tale motivo il Sindaco ed i partecipanti a tali scene, di follia generale, andrebbero, come da precedenti casi analoghi (Ventimiglia e Caserta), sanzionati amministrativamente.

Il gruppo de I Cittadini in Movimento rivolge un appello, accorato, al Prefetto di Avellino quale organo di governano per sanzionare tali atteggiamenti. Inoltre si richiama l’attenzione della Procura della Repubblica di Avellino affinché voglia acquisire le immagini, apparse in rete e sui media nazionali (notizie di reato), volendo, ravvisandone le illiceità penali, aprire un fascicolo di indagine”.