Avellino – Fiumi di cartelle esattoriali, l’intervento di D’Ercole

10 Gennaio 2006

Fiumi di cartelle esattoriali, per presunte omissioni di pagamento delle tasse automobilistiche, che da qualche settimana sta inondando le case degli automobilisti irpino e non solo. A tal proposito interviene il capogruppo di Alleanza Nazionale, Francesco D’Ercole che ha inviato una nota ufficiale all’ass. regionale al Bilancio e Vice presidente della giunta Regionale, Antonio Valiante, chiedendone la sospensione. “Un elevato numero di cittadini della Campania – scrive D’Ercole nella nota – ha ricevuto cartella di pagamento emessa dal servizio di riscossione tributi relativamente a presunte omissioni di pagamento di tasse di circolazione automobilistiche”. “Nella stragrande maggioranza – fa presente l’esponente di An – dei casi si tratta di richieste di pagamento infondate in quanto la relativa tassa risulta debitamente pagata. Poiché il disservizio causato dagli uffici richiedenti il tributo sta creando gravi ed ingiustificati disagi nei cittadini, ti chiedo di disporre la sospensione del ruolo di emissione e di procedere ad un’attenta verifica dei tributi effettivamente evasi”. “La richiesta è motivata – sottolinea D’Ercole – dalla necessità di procedere ad una verifica delle cartelle onde correggerne gli errori ed eliminare quelle relative a pagamenti già effettuati. E’, infatti, inammissibile che il cittadino debba sobbarcarsi l’onere di ricercare ricevute di pagamento effettuati molti anni fa, mentre è dovere della Pubblica Amministrazione garantire la regolarità e la buona fede dell’azione amministrativa”. “Tanto più – conclude D’Ercole – che sarebbe sciagurato intasare la commissioni tributarie di migliaia di ricorsi inutili, con oneri gravissimi sia per il cittadino, sia per l’erario”.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.