Avellino ExPost con Vaporella e Led Zeppolin. Giordano: “Ancora il Folletto per il Corso”

0
52

Stamane, a Palazzo di Città, si è riunita la Commissione Cultura per avere delle spiegazioni in merito alla realizzazione del cartellone natalizio ed alla spesa dei fondi relativi al progetto ExPost.

Una breve introduzione dell’assessore Gambardella è stata ascoltata da Laura Nargi, Barbara Matetich, Giancarlo Giordano, Mario Cucciniello, il Rup del progetto “ExPost” Vincenzo Gambale ed il Ragioniere Capo Gianluigi Marotta. Poi un dibattito che ha evidenziato le effettive mancanze riscontrate in merito all’organizzazione oltre alle briciole rimaste per gli eventi che riguardavano le finalità del progetto.

“Ci sarà un concerto – dichiara Giancarlo Giordano – ed un pò di iniziative senza filo logico, senza coinvolgimento di attori relativi all’ambiente e alla qualità della vita, senza mettere su eventi con il contributo di Asl, Università, Moscati o degli stessi esercenti del settore alimentare. Siamo alle solite: si fa un pò di leva sulla spesa pubblica per creare consenso spicciolo con qualche amico. Ci ritroviamo ancora una volta il Folletto per il Corso come prodotto tipico irpino, francamente un pò deludente.”

Intanto, in attesa della definizione del concertone, ecco gli eventi per il prossimo weekend, con artisti circensi, musica rock, degustazione delle zeppole di Natale, degustazioni e assaggi di vino, insieme all’intramontabile tarantella montemaranese nel centro storico.

Si parte domani, sabato 17 dicembre, lungo Corso Vittorio Emanuele.  Alle 18 sarà la volta di “Che circhi”: artisti circensi si esibiranno in uno spettacolo di street art. Alle 18.30 tocca a “Led Zeppolin”, sempre al Corso. Appuntamento con la musica rock e degustazione delle “zeppole ‘ e Natale”, a base di pasta cresciuta, baccalà e alici.

Alle 20, “Avellino Ex Post” si sposterà nel centro storico: degustazioni davanti ai locali e musica con gli Almasonida e la “Montemaranese”.

“Tipicittà” sarà replicato anche domenica, sempre nel centro storico e sempre a partire dalle 20.