Avellino d’oro in trasferta: espugnata anche Foggia

Avellino d’oro in trasferta: espugnata anche Foggia

22 Ottobre 2020

di Claudio De Vito. L’Avellino sorride ancora in trasferta superando 2-1 il Foggia. Lupi in gol una volta per tempo con il solito D’Angelo e Santaniello.

Il vantaggio al 35’ della prima frazione con il centrocampista puntuale all’appuntamento a porta vuota sull’assistenza del neo entrato Adamo dalla sinistra. Nella ripresa il raddoppio dal dischetto dell’ex attaccante del Picerno, abile a sbloccarsi dopo un atterramento di Bernardotto all’interno dei sedici metri.

Affermazione biancoverde in discussione allo “Zaccheria” soltanto nel finale quando Vitale ha rimesso tutto in gioco realizzando da pochi passi per il primo gol subito dagli uomini di Braglia in campionato. Il blitz in terra pugliese è il terzo di fila dopo quelli di Viterbo e Palermo, che vale un bel balzo in classifica con due gare in menoa quota dieci punti.


Foggia-Avellino 1-2, il tabellino

Marcatori: 35’ pt D’Angelo, 18’ st rig. Santaniello, 41’ st Vitale.

Foggia (3-5-1-1): Fumagalli; Germinio, Gavazzi, Agostinone; Kalombo (1’st Dell’Agnello), Garofalo (36’ st Vitale), Raggio Garibaldi (1’ st Ndiaye), Gentile, Di Masi; Curcio (32’ st Balde); D’Andrea (45’ st Tascini).

A disp.: Di Stasio, Moreschini, Morrone, Lucarelli, Aramini, Pompa. All.: Marchionni.

Avellino (3-5-2): Forte; Ciancio, Miceli, Dossena (32’ st Rocchi); Rizzo, Aloi, De Francesco, D’Angelo (26’ st M. Silvestri), Burgio (26’ pt Adamo); Santaniello (26’ st Maniero), Bernardotto (26’ st Fella).

A disp.: Pane, Pizzella, Tito, Errico, Mariconda, Abruzzo, Nikolic. All.: Braglia.

Arbitro: Bitonti di Bologna. Assistenti: De Pasquale di Barcellona Pozzo di Gotto e Fraggetta di Catania.

Note: ammoniti Burgio, Aloi, Santaniello, Dossena, Curcio, Germinio, Ndiaye per gioco scorretto.