Avellino – D’Ercole: “Aboliamo le circoscrizioni”

0
77

“Pochi giorni fa, noi di Alleanza Nazionale avevamo sottolineato l’annosa questione dell’inutilità delle circoscrizioni cittadine e, continuando una battaglia che fu del M.S.I., ne chiedevamo l’abolizione”. Questa la posizione di Giovanni D’Ercole, capogruppo di An al Comune di Avellino, che ha commentato le dichiarazioni di Prodi in merito all’abolizione delle circoscrizioni. “Non rappresentano nient’altro che un inutile spreco di denaro: sarebbe interessante chiedere agli avellinesi che utilità traggano dalla presenza delle circoscrizioni. In realtà furono istituite al solo scopo di controllare in maniera capillare il voto da parte dei soliti ‘potentati’ avellinesi. Non si spiegherebbe diversamente l’istituzione di ben 7 Consigli Circoscrizionali a fonte dei 10 di Napoli e degli 8 di Milano”. “A fronte dell’inutilità dei vari enti – continua – e di sconcezze note ai più come quella di alcuni Presidenti di Circoscrizione, che tra l’altro ‘spartiscono’ la propria indennità con un altro paio di consiglieri, An chiede con forza l’abolizione delle circoscrizioni e l’avvento del decentramento dei servizi: con i soldi risparmiati si potrebbe consentire al cittadino di Valle o di Bosco dei Preti di rinnovare la carta d’identità direttamente nel quartiere o di pagare l’Ici direttamente in zona. Il Sindaco farebbe bene ad ascoltare il suo leader nazionale, abolendo un ente inutile e offrendo più servizi ai cittadini delle periferie”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here