Avellino, dal 1 settembre riparte il mercatino del libro usato

Avellino, dal 1 settembre riparte il mercatino del libro usato

31 Agosto 2021

Dal primo settembre riparte il mercatino del libro usato. Si terrà nel casino a corso Umberto I tre giorni a settimana, il lunedì, il mercoledì e il venerdì, dalle 16:30 alle 18:30.

L’Unione degli studenti, in qualità di sindacato studentesco, ha promosso questa iniziativa per permettere agli studenti e alle studentesse di vendere e acquistare libri usati.

“Il mercatino è un’azione di mutualismo a favore degli studenti e delle studentesse che non possono sostenere la spesa annua dei libri di testo” -dichiara Chiara Mariconda, coordinatrice di Uds Avellino -. “Attraverso questa iniziativa sarà data la possibilità di acquistare i libri a un prezzo più abbordabile”.

“Ogni anno infatti gli studenti e le studentesse sono costretti a spendere una somma ingente per l’acquisto dei libri di testo. A questa spesa si aggiunge il costo del materiale didattico” -prosegue Chiara Mariconda.

“La spesa annua per l’acquisto dei libri di testo è ingente per una famiglia media italiana, il carolibri dunque costituisce un vero e proprio ostacolo al diritto allo studio e non rispetta il carattere egualitario di una scuola pubblica”, -aggiunge Anita Maglio, responsabile organizzazione di uds Avellino -. “Inoltre la mancanza del materiale didattico adeguato impedisce una reale formazione per gli studenti e le studentesse che non possono acquistarlo, a discapito delle loro capacità”.

“L’Istat ha rivelato che nel 2020 la povertà ha raggiunto il livello più elevato dal 2005, colpendo più di 2 milioni di famiglie, il 7,7% del totale” – dichiara Maria Chiara Della Pace, responsabile comunicazione di uds Avellino -. “Nonostante ciò lo Stato non ha messo a disposizione i sussidi sufficienti per garantire a tutti i suoi studenti e studentesse una pari formazione ed è per sopperire a questa mancanza che nasce l’iniziativa del mercatino”.