Avellino città fuorilegge anche per Legambiente

0
2

Anche il rapporto di Legambiente boccia Avellino, città fuorilegge per l’inquinamento. Tocca al sindaco Festa convivere con un problema non da poco, che è già costato una condanna al suo predecessore, per una vicenda che riguardava lo smog a Piazza Kennedy.

Legambiente ha parlato delle 12 città campane giudicate fuorilegge per la qualità dell’aria. Oltre la soglia limite per le polveri sottili Pm10 (35 giorni di sforamenti all’anno con una concentrazione superiore ai 50 microgrammi per metrocubo), queste città fanno registrare un peggioramento rispetto al 2019.

Il “record” spetta a San Vitaliano con 107 sforamenti (erano 115 lo scorso anno), uno ogni tre giorni; segue Volla con 101 giorni di sforamento e Avellino con 78 sforamenti. Al ridosso del podio troviamo Acerra con con 73, Pomigliano D’ArcoAversa Nocera Inferiore dove i giorni di superamento sono stati 67.

Per le città capoluogo di provincia a superare nel 2019 la soglia di polveri sottili consentita per legge sono ben tre: Avellino con 78 sforamenti, Napoli (via Argine ) con 55 giorni giorni di superamento dei limiti di legge e Benevento con 41. Le altre città campane fuorilegge sono Marcianise (52), Casoria (Na) con 48 giorni e Teverola con 38 giorni.