Avellino, casa circondariale: rinvenuti cellulari e schede sim

0
1056

Nella serata di ieri, la Polizia Penitenziaria della casa circondariale di Avellino ha dato esecuzione a un decreto di perquisizione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Avellino, avente ad oggetto il fenomeno dell’introduzione all’interno delle carceri di dispositivi elettronici, armi e sostanze stupefacenti.

Nel corso dell’operazione, che ha visto impegnati oltre 50 agenti, eseguita sia all’interno dei reparti dei cd. “detenuti comuni” sia nella cd. “alta sicurezza”, sono stati rinvenuti e sottoposti a sequestro: 4 smartphone, 5 microtelefoni, 10 schede sim, un modem wi-fi e un coltello a serramanico.

Sono in corso accertamenti finalizzati all’individuazione dei responsabili e delle modalità operative che hanno consentito l’introduzione del materiale sequestrato all’interno della casa circondariale di Avellino.