Avellino – Camera di Commercio: per i ristoratori arriva il bollino blu

28 Settembre 2005

Nuova iniziativa della Camera di Commercio a favore delle PMI della provincia: dopo il bando di contributi destinato a favorire l’utilizzo degli strumenti per la tutela della proprietà industriale, è stato pubblicato il bando per promuovere l’adozione del marchio ‘Bollino Blu Ristorazione’. “Si tratta – ha dichiarato Costantino Capone, presidente dell’Ente Camerale – di un intervento che mira alla diffusione di corrette prassi alimentari e a promuovere la costante applicazione delle norme in materia di sicurezza ed igiene, migliorando la qualità dei servizi di ristorazione esistenti in provincia. Migliaia di cittadini consumano giornalmente i pasti presso esercizi pubblici, quali ristoranti, tavole calde, bar, sostituendo, così, nei giorni lavorativi, almeno uno dei pasti consumati in casa. Proprio la tutela della salute deve quindi costituire il principale impegno delle istituzioni locali e degli operatori del settore”. Il possesso di tale marchio, tra l’altro, oltre a costituire una garanzia per i consumatori può assicurare all’impresa una priorità in termini di punteggio nell’accesso ai finanziamenti di natura comunitaria, nazionale e regionale, dal momento che l’adesione a tale sistema di certificazione per il settore della ristorazione è considerata indicatore di qualità nella gestione aziendale. E proprio per invogliare le aziende ad ottenere il marchio la Camera di Commercio ha stabilito di concedere un contributo, per ogni impresa, pari al 50 per cento delle spese sostenute, fino ad un tetto massimo di 1000 euro. L’Ente Camerale, infatti, mette a disposizione, per il buon fine dell’iniziativa, un capitale di 150mila euro. Potranno accedere al contributo le piccole e medie imprese che esercitano attività di somministrazione al pubblico di bevande e alimenti, aventi sede legale ed operativa ad Avellino e provincia, iscritte ul registro delle imprese, in regola con la denuncia d’inizio attività e con il pagamento del diritto annuale. Le domande potranno essere presentate dal 1 ottobre al 31 marzo 2006.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.