Avellino-Turris, le probabili formazioni

Avellino-Turris, le probabili formazioni

27 Settembre 2020

di Claudio De Vito. Quasi sette mesi dopo, l’Avellino torna di scena in campionato al Partenio-Lombardi vuoto come quell’8 marzo caratterizzato dal 2-0 ai danni della Ternana. Tutt’altra storia: l’era D’Agostino era ai suoi albori e la proiezione playoff era quanto mai concreta per una squadra, quella di Ezio Capuano, dal rendimento in netta crescita.

Ora invece Piero Braglia attende di decollare per via di una rosa che è ancora mezzo cantiere, per via dei pochi test a disposizione e di qualche elemento che ancora manca. Rispetto alla gara di coppa però il tecnico biancoverde potrà contare sull’apporto di Nikolic in difesa, Tito sulla fascia sinistra e D’Angelo in mezzo al campo. Arruolato anche il 2002 Mariconda, serinese come Parisi, per l’attacco.

Sarà ancora 3-5-2 da parte del trainer toscano orfano di capitan Laezza, infortunato, e di Ciancio, squalificato e più di un dubbio di formazione dalla cintola in su dettato dalla maggiore possibilità di scelta, che si incrocia con le non perfette condizioni di qualche interprete. Proprio D’Angelo e anche Bruzzo scapitano infatti per un posto da titolare ai lati di De Francesco, dove però Silvestri ed il recuperato Aloi dovrebbero spuntarla dal 1′.

Tito non è al top della forma, ma sta bene e sfreccerà sulla corsia mancina dall’inizio assicurando rifornimenti dall’esterno per le punte Maniero e Santaniello. Anche l’ex centravanti del Pescara si è ristabilito, ma Bernardotto è pronto a subentrare in caso di autonomia non ottimale.

E’ bomber Longo invece il grande assente tra le file della Turris che si presenterà ad Avellino con il 4-3-3 o, in alternativa, il fantasista a ridosso delle due punte. L’ex Casertana Rainone guiderà la linea difensiva, mentre Loreto è favorito su D’Ignazio sull’out mancino. Signorelli in cabina di regia, con la minaccia Giannone nel tridente completato da Persano e Pandolfi. Inizialmente in panchina gli ex Da Dalt e Sandomenico.

Si gioca alle 17.30, ma già prima del fischio d’inizio è prevista pioggia battente sull’Irpinia che appesantirà non poco il sintetico oggetto qualche settimana fa di restyling. I più temono addirittura l’impraticabilità del campo sulla scorta delle precipitazioni degli ultimi giorni, ma eventuali rischi di profileranno soltanto a ridosso dei novanta minuti o durante il loro svolgimento.

Avellino-Turris, le probabili formazioni

Avellino (3-5-2): Forte; Dossena, Miceli, Rocchi; Adamo, Silvestri, De Francesco, Aloi, Tito; Maniero, Santaniello.

A disp.: Pane, Pizzella, Bernardotto, Mariconda, Bruzzo, Burgio, D’Angelo, Nikolic. All.: Braglia.

Indisponibili: Laezza.

Squalificati: Ciancio.

Ballottaggi: Silvestri-Bruzzo 55%-45%, Aloi-D’Angelo 60%-40%, Tito-Burgio 60%-40%, Maniero-Bernardotto 60%-40%.

Turris (4-3-3): Abagnale; Esempio, Di Nunzio, Rainone, Loreto; R.Fabiano, Signorelli, Romano; Giannone, Persano, Pandolfi.

A disp.: Lonoce, Piazza, D’Ignazio, D’Oriano, Lorenzini, Brandi, Da Dalt, Esposito, Franco, Marchese, Sandomenico. All.: Fabiano.

Indisponibili: D’Alessandro, Longo.

Squalificati: nessuno.

Ballottaggi: Loreto-D’Ignazio 55%-45%, Pandolfi-Sandomenico 55%-45%.

Arbitro: Longo di Paola. Assistenti: Laudato di Taranto e Centrone di Molfetta.