Avellino Calcio – Trecento tifosi al Rigamonti. Malumore tra la tifoseria bresciana

0
4
GHEZZAL COMO-AVELLINO CALCIO SERIE B 2015-16 COMO FOTO CUSA 19-12-2015

Saranno trecento circa i tifosi che inciteranno l’Avellino nella trasferta bresciana. Lupi scortati con un folto seguito anche al “Rigamonti”, dopo le presenze massicce di Modena, Novara e Vicenza fatte registrare nei vari settori ospiti nel 2016. Alcuni sostenitori irpini residenti in zona prenderanno posto anche in tribuna.

Allertate le forze dell’ordine che sorveglieranno sull’ordine pubblico. Entrambe le tifoserie sono finite nel mirino di Osservatorio e CASMS (Comitato di analisi per la sicurezza delle manifestazioni sportive) a causa delle rispettive condotte poste in essere di recente.

Per la tifoseria bresciana è scattato il semaforo rosso in vista della prossima trasferta a Lanciano dopo le intemperanze durante il viaggio di ritorno in treno da Modena. A vietarla, un’ordinanza del Prefetto di Chieti sulla base dell’elevato profilo di rischio definito dall’Osservatorio e della determinazione di merito del CASMS.

Nessun provvedimento per i sostenitori irpini, ma soltanto la lente d’ingrandimento piazzata su di loro dall’Osservatorio dopo lo striscione offensivo di Vicenza. I supporters del lupo hanno risposto al monito giunto dal Viminale con la

Brescia-Avellino: sul campo sfida play-off, sugli spalti confronto tra due tifoserie nell’occhio del ciclone.

Articolo precedenteTermina il primo tour del “camper antiviolenza”
Articolo successivo“I giovani del Pd pronti al Congresso”, parla il segretario Gd Lorenzo Preziosi
Giornalista. Ottimo. Leva (calcistica) dell’86. Sono laureato in Scienze Politiche all’Ateneo di Salerno con tesi in Diritto Amministrativo Europeo e un Master di II livello in Economia e Gestione delle Imprese. Ma la mia è una vita dedicata allo sport, più precisamente al calcio. A raccontarlo ho cominciato sin da piccolo e con Irpinianews, il giornale online al quale mi sento più affine, sto diventando grande. Da due anni in forza alla redazione, prima come cronista di calcio minore e successivamente, anche come inviato, a seguire le vicende dell’Avellino Calcio. Il web è il mio mondo, mi piace catturare e offrire notizie in tempo reale. Ho lavorato presso l’ufficio stampa del Comune di Salerno, con l’agenzia di stampa Mediapress, ho preso confidenza con il mondo dei social network e della condivisione di informazioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here