Avellino Calcio – Spezia, la miglior difesa del torneo è in emergenza

0
82

Persa contro il Carpi l’imbattibilità all’ottava curva del campionato, lo Spezia ha messo nel mirino l’Avellino per il riscatto immediato. Le aquile guidate da Domenico Di Carlo tuttavia detengono ancora l’imbattibilità esterna frutto di un successo (ad Ascoli) e tre pareggi (Latina, Ternana e Trapani). In più, la difesa bianconera è la meno battuta del torneo con quattro capitolazioni insieme a quella del Pisa.

Il reparto arretrato spezzino però non se la passa bene alla luce della squalifica di Niko Datkovic che va a sommarsi all’infortunio di Nahuel Valentini. L’argentino ha svolto lavoro a parte ieri alla ripresa e sul suo recupero lo staff medico nutre molti dubbi. Valentini proverà ad esserci ma ora dopo ora salgono sempre di più le quotazioni del baby Pietro Ceccaroni, spezzino doc classe ’95 lo scorso anno alla Spal, al fianco di Claudio Terzi.

Un bel grattacapo per Di Carlo che ha dovuto incassare anche lo stop di Franco Signorelli. Il centrocampista italo-venezuelano è alle prese con noie muscolari ad una coscia che saranno monitorate nelle prossime ore. Acciacco di Signorelli a parte, dovrebbe essere nuovamente Jon Errasti, tornato a disposizione contro il Carpi, l’interprete della mediana nel ruolo di playmaker. Filippo De Col invece si riprenderà la fascia destra difensiva.