Breda carica il Perugia: “Avellino tosto ma noi vogliamo continuità”

0
88

Roberto Breda prepara la prima al “Renato Curi” dopo esser subentrato a Federico Giunti ed aver impattato a Cremona con un pirotecnico 3-3. Di fronte l’Avellino, al quale ha sempre dato filo da torcere sia da calciatore che da allenatore.

“Affrontiamo una squadra dagli ottimi valori guidata da un allenatore determinato a far bene a Perugia” ha dichiarato in conferenza stampa il tecnico biancorosso. “Noi voglia dare continuità – ha aggiunto – ho provato qualcosa di nuovo a livello tattico che rifiniremo domani mattina”.

Certo il passaggio al 4-2-3-1. Volta, Monaco e Colombatto rientrano dalla squalifica ma solo il primo sembra essere sicuro del posto. Di Carmine si è ripreso e sarà il terminale offensivo forte dei sei gol già segnati in carriera ai lupi.

“Questo è un gruppo che può giocare con tanti moduli – ha spiegato Roberto Breda – Han può fare anche l’esterno, ma deve migliorare nella conoscenza del ruolo. La cosa più importante sarà l’equilibrio, altrimenti. Dobbiamo lavorare in fase difensiva per essere più efficaci”.

“È una partita importante, un po’ diversa dalle altre – ha sottolineato – Cerco sempre di togliere l’attenzione su di me e pensare a quello che devono fare i ragazzi. Devo dargli una mano il più possibile. Vivere questo stadio è un bell’effetto, spero di fare un bel lavoro quest’anno”.