Avellino, ultime fatiche al Partenio prima delle vacanze

Avellino, ultime fatiche al Partenio prima delle vacanze

20 Dicembre 2019

di Claudio De Vito. Ancora qualche allenamento e poi sarà relax per i lupi liberati dall’ultimo impegno di campionato in quel di Catania in virtù dello sciopero proclamato dal presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli. Al “Massimino” si andrà in infrasettimanale probabilmente già tra gennaio e febbraio per alterare il meno possibile il calendario stilato ad agosto.

In alternativa, l’Avellino ha programmato un’amichevole contro il Gesualdo, formazione della provincia militante nel torneo di Promozione. La sgambata, aperta al pubblico, andrà in scena domenica mattina alle 11 al Partenio-Lombardi. Prima però sono previste altre fatiche perché per oggi è stato fissato un doppio allenamento, mentre domani i calciatori biancoverdi sosterranno una sola seduta al mattino. Tutte rigorosamente a porte chiuse.

Ezio Capuano non abbassa il livello di guardia e fino al rompete le righe non ammette cali di concentrazione. Anche senza i novanta minuti di campionato all’orizzonte. Tutti sotto torchio e anche sotto esame considerato l’avvicinarsi della finestra trasferimenti invernale destinata a modificare non poco la rosa biancoverde.

Ci sarà da rimpiazzare Gabriel Charpentier, che dovrà essere operato per la ricostruzione dei legamenti del ginocchio, ma non solo. L’attacco andrà rivisitato anche in ottica 3-4-3, modulo che il tecnico di Pescopagano ha varato in corso d’opera per esaltare le qualità di Claudiu Micovschi. Da valutare comunque la permanenza del rumeno, molto richiesto sul mercato insieme all’altro mancino Fabiano Parisi che però rimarrà in Irpinia fino a giugno.

Per la difesa in cima alla lista dei desideri c’è Nicolò Gigli che Ezio Capuano conosce bene per averlo allenato al Rieti. Farebbe comodo alla linea a tre biancoverde priva di un elemento di piede sinistro. E poi si interverrà sulla fascia destra che Antonio Meola avrebbe dovuto interpretare. Numericamente e ora anche qualitativamente: si prevede una campagna acquisti di ampio respiro da parte della nuova proprietà. Il mercato aprirà i battenti il 2 gennaio, stessa data che potrebbe essere individuata per la ripresa degli allenamenti post-festività.