Avellino-Palermo, vigilia di fuoco con scenari societari in evoluzione

0
18

Claudio De Vito – L’incontro è stato fissato. Walter Taccone e la Curva Sud, espressiva di una contestazione diffusa nella piazza biancoverde, terranno il loro faccia a faccia domani alle 17 in punto. Avellino-Palermo avrà la sua vigilia di fuoco caratterizzata da un confronto serrato. La Sud ha chiamato, il patron ha risposto: ad una settimana dal botta e risposta a distanza ci si guarderà negli occhi senza esclusione di colpi dialettici.

Una dialettica che si è inasprita nelle ultime settimane avvelenando un ambiente che ha smarrito la serenità dal crollo con la Salernitana. E’ trascorso più di un mese da quel 15 ottobre ma l’Avellino e i suoi tifosi portano ancora i segni di quella partita. Li porta anche Walter Taccone costretto ad incassare una dura contestazione da parte del tifo organizzato e che domani proverà a convincere ancora una volta i suoi tifosi della bontà del suo operato.

Missione complicata quella che attende il numero uno del sodalizio biancoverde. C’è grande attesa per l’incontro di domani. Pace duratura, tregua o contestazione ad oltranza. La Curva Sud ha lasciato intendere che lo spazio per una ricomposizione del dialogo è minimo e che la contestazione andrà avanti. Anche perché il pomo della discordia si chiama Angelo Ferullo, figura societaria ripudiata a più riprese. Il no al nuovo socio di minoranza sarà ribadito ancora una volta: ecco perché la riconciliazione appare piuttosto improbabile, almeno nell’immediato.

Meno improbabile un cambio alla guida del club biancoverde perché Michele Gubitosa sarebbe tornato alla carica per rilevare la società dalle mani di Walter Taccone. L’ex socio di minoranza starebbe studiando con una certa decisione i conti per valutare la fattibilità dell’operazione che, se dovesse andare in porto, porterebbe all’uscita di scena dell’attuale proprietà (insieme ad Angelo Ferullo). La volontà sarebbe quella di chiudere prima di Natale. Nuovi scenari all’orizzonte: l’Avellino studia il cambiamento.