Novellino sceglie il silenzio: è la doppia vigilia dell’Avellino

0
40

Walter Novellino è consapevole di avere il destino nelle proprie mani e sta cercando di far lievitare il più possibile il livello di concentrazione in vista dell’ultimo bivio salvezza della stagione. Porte aperte al Partenio-Lombardi per tre giorni con l’atteggiamento maturo dei tifosi sugli spalti nei confronti del gruppo, ma ora è giunto il momento del silenzio.

Il tecnico biancoverde ha preferito dribblare la comunicazione nella doppia vigilia tra salvezza e calcioscommesse. Un intreccio che alimenta la tensione nervosa con due appuntamenti nel giovedì di sofferenza per l’Avellino: alle 17 l’udienza del processo sportivo d’appello davanti alla Corte Federale e alle 20:30 il via ai novanta minuti contro il Latina che avanzerà quale unica pretesa quella di archiviare dignitosamente il campionato.

I lupi sono salvi se battono i nerazzurri e allo stesso tempo non si aspettano sconti della giustizia sportiva sui tre punti di penalizzazione. Con la sentenza attesa il day after la chiusura della stagione regolare, appare difficile ipotizzare che la corte d’appello del calcio voglia spostare equilibri di classifica acquisti e per di più senza aver ricevuto il ricorso dell’accusa.

Pertanto la sensazione è che tutto rimarrà com’è, anche se i margini per lo sconto di un punto (quello della recidiva) ci sono. L’Avellino dovrà fare affidamento innanzitutto sulle proprie forze da liberare sul terreno di gioco. Per superare il Latina non ci vorrà un’impresa, ma l’involuzione delle ultime cinque gare non lascia dormire sonni tranquilli in quella che il popolo biancoverde si augura sia l’ultima notte di patemi e sofferenze.