Avellino Calcio – Novellino sa già come affrontare il Verona

0
7

Un Davide contro Golia come quello che andrà in scena sabato tra Avellino e Verona necessiterebbe di più tempo per essere preparato, ma tant’è. In casa biancoverde Walter Novellino punta tutto sulle motivazioni di un gruppo sempre più affiatato e votato al sacrificio per conseguire l’obiettivo salvezza. I risultati positivi – cinque di fila – fanno la loro parte generando entusiasmo e forti stimoli anche quando la fatica si fa sentire.

D’Angelo e compagni hanno iniziato a preparare la sfida ai gialloblu soltanto ieri dopo essere rientrati nella notte da Trapani. Il bis oggi pomeriggio con al full immersion in ottica Verona che durerà fino a venerdì. Pochi giorni per studiare lo scacco alla capolista che in questo girone di ritorno ha faticato non poco con quattro punti ottenuti in tre partite.

Entusiasmo e motivazioni ma anche idee chiare. Walter Novellino, che già di base non ama gli stravolgimenti di settimana in settimana, ha già in mente l’undici che affronterà il Verona senza discostarsi dall’impostazione degli ultimi appuntamenti. Come accaduto al Monday Night di Trapani infatti ci sarà una sola novità nella formazione di partenza dettata dalla squalifica di Alejandro Gonzalez.

Si tratta di Marco Perrotta, che sulla fascia mancina di difesa andrà a prendere il posto di Lorenzo Laverone spostato a destra per rimpiazzare l’uruguayano, tra l’altro di proprietà dei gialloblu con i quali ha prolungato il contratto prima della cessione in prestito ai biancoverdi in estate. Da escludere l’impiego dal primo minuto di Matthias Solerio che ha bisogno di adattarsi ai ritmi della cadetteria ma prima ancora ai meccanismi di squadra.

Anche Federico Moretti è destinato alla panchina, la quarta da quando è giunto in biancoverde. L’ex Latina e Vicenza infatti non ha ancora il passo giusto per i novanta minuti: già programmato il suo inserimento in corso d’opera. In mediana pertanto spazio ancora a Fabrizio Paghera e Angelo D’Angelo con Richard Lasik e Niccolò Belloni esterni.

Luigi Castaldo ha ricominciato a correre e al massimo finirà in panchina. In attacco di conseguenza tutto confermato con Daniele Verde fonte di inventiva alle spalle di Matteo Ardemagni. Il folletto scuola Roma si prepara ancora una volta a ricoprire più ruoli nell’arco della stessa partita, considerata la possibilità di un passaggio al 4-1-4-1 che lo vedrebbe sull’esterno mancino.