Avellino Calcio – L’altra missione contro la Ternana: ripristinare l’1 al Monday Night

0
88

La missione principale dell’Avellino nel posticipo di lunedì prossimo con la Ternana sarà inevitabilmente quella finalizzata all’ottenimento dei tre punti. Tuttavia ce n’è una parallela e accessoria che riguarda essenzialmente il trend dell’ultimo periodo del Monday Night, che da un mese e mezzo in Serie B non va in archivio con una vittoria dei padroni di casa.

Un dato curioso che caratterizza le notturne del lunedì della serie cadetta dallo scorso 8 febbraio, quando il Como fermò il Trapani a domicilio sul 2-2. Da allora, il Monday Night è diventato un vero e proprio tabù per le formazioni di casa. Ne sanno qualcosa Brescia (2-2 con l’Ascoli alla 26^), il Perugia (0-2 col Trapani alla 27^), il Cesena (1-2 alla 30^ con la Salernitana) e il Cagliari (sconfitto ieri al Sant’Elia dal Perugia per 2-0).

Proprio i sardi sono crollati tra le mura amiche anche in occasione di un Monday Night mascherato, vale a dire l’anticipo del turno infrasettimanale del 29 febbraio archiviato con il blitz del Novara (0-1).

L’ultimo segno 1 è datato 1 febbraio, quando lo Spezia alla 24^ giornata si impose sulla Salernitana 3-1. In precedenza, nel girone di ritorno, 1-1 tra Livorno e Como e la doppia vittoria casalinga in contemporanea alla prima dopo il giro di boa: Crotone-Cagliari 3-1 e Virtus Entella-Trapani 4-0.

All’Avellino, sconfitto nell’unico precedente stagionale di lunedì a Crotone (3-1), il compito di ripristinare il brindisi da tre punti in una cadetteria che da un po’ di giornate convive con il mal di Monday Night delle squadre ospitanti.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here