Avellino Calcio – Mercato, c’è la fila per Zito: sirene anche dalla Lega Pro

0
232

Il futuro di Antonio Zito sembra essere sempre più lontano da Avellino. Il centrocampista partenopeo, relegato da oltre due mesi al ruolo di riserva del progetto tecnico di Tesser, dovrebbe cambiare aria a gennaio a metà dell’accordo triennale sottoscritto con il club di Piazza Libertà nell’estate del 2014.

L’idillio con il tecnico di Montebelluna, che lo ha ritrovato in Irpinia dopo la parentesi di Terni di due stagioni fa, sembra essere svanito o forse non è mai davvero sbocciato. Alla vigilia della spedizione di Trapani, lo stesso Tesser aveva bacchettato pubblicamente Zito con riferimenti non propriamente velati alla sua condotta dentro e fuori dal campo. Prima del Lanciano, invece, l’improvviso acciacco muscolare che lo ha escluso dalla lista dei convocati.

Zito sta dunque scivolando fuori dai piani dell’Avellino e diversi club se ne sono accorti. In primis lo Spezia, con il ds Pietro Fusco che, tra le tante opzioni per l’esterno mancino alto per il 4-4-2 di Di Carlo, sta valutando quella incarnata dell’ex centrocampista della Ternana. Nessuno scambio con Gennaro Acampora, come inizialmente ipotizzato, impostato dai due club dal momento che l’Avellino ha individuato in Luca Crecco del Lanciano (ma di proprietà della Lazio) la sua prossima mezzala sinistra nel rombo.

Anche Latina e Salernitana si sarebbero mosse per il calciatore ma nelle ultime ore starebbe prendendo corpo l’ipotesi Lecce in Lega Pro. Piero Braglia, tecnico dei salentini che ha avuto alle proprie dipendenze Zito ai tempi della Juve Stabia, lo vorrebbe di nuovo a corte come interprete di lusso sulla fascia sinistra del 3-4-3 o, in alternativa, del 3-5-2. Zito e l’Avellino: un matrimonio destinato a durare ancora per poche settimane.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here