Avellino Calcio – Frattali punta il derby ed emula la Sud: “A Salerno senza paura”

Avellino Calcio – Frattali punta il derby ed emula la Sud: “A Salerno senza paura”

29 Agosto 2015

“A Salerno senza paura”. E’ il leit motiv della Curva Sud che ha accompagnato la gara con l’Agropoli di mercoledì e quella odierna contro il Cosenza in vista del confronto con la Salernitana. Passano i giorni e i tifosi biancoverdi sentono l’avvicinarsi del grande appuntamento come Pierluigi Frattali, che dopo la partita con il Cosenza ha rimarcato la voglia di ben figurare all’Arechi.

“Affronteremo la gara senza alcun timore, anzi motivati dalla spinta che la piazza ci sta dando in questi giorni – ha affermato il portiere dei lupi in sala stampa – Sappiamo di dover giocare una partita molto sentita dalle due tifoserie e quanto i nostri tifosi ci tengano. Anche noi ci teniamo e conosciamo l’importanza dell’appuntamento. Posso garantire che giocheremo con il coltello tra i denti. I derby vanno giocati possibilmente per essere vinti o comunque con lo spirito giusto. Ce la metteremo tutta, il dna dell’Avellino è lottare su ogni pallone”.

Davanti a lui un reparto, la difesa, ampiamente rinnovato e pertanto in via di registrazione. “Bisogna continuare a lavorare perché tanti uomini sono cambiati. Il mister si sta applicando molto nel fornirci indicazioni. Sono convinto che potremo risultare ancora una delle migliori difese del campionato. Biraschi? E’ fortissimo. Se avrà sempre i piedi ben puntati a terra potrà avere una grande carriera e disputare una buona stagione con noi”.

Un portiere titolare e gli altri riserve. Attilio Tesser ha messo in chiaro sin dal primo giorno le sue gerarchie tra i pali promuovendo proprio Frattali che però non si sente intoccabile. “Non esistono titolari inamovibili – ha detto – sarà il campo a parlare. La fiducia del mister fa piacere e mi spinge a dare il massimo. Lo scorso anno sono partito dietro, ho sudato tanto e alla fine sono riuscito a ritagliarmi il mio spazio”.

 

L’errore di Bologna ha bruciato per parecchio tempo ma ora è finito nel dimenticatoio. “Non ci ho dormito su per alcune notti – ha confessato Frattali – sono stato sfortunato ma penso di aver dato il massimo in precedenza. Sono errori che nel calcio possono capitare, fa parte del mestiere di estremo difensore. Va detto però che ho giocato con uno stiramento. Non è un attenuante, ho solo dimostrato quanto tenevo alla partita”.

 


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

<