Avellino Calcio – Scatta l’ora di Bidaoui

2
4

Claudio De Vito – Si è fatto attendere a lungo ma adesso è il suo momento: Soufiane Bidaoui sarà titolare contro il Foggia dotando l’Avellino di una soluzione di qualità aggiuntiva dalla cintola in su.

La squalifica di tre turni rimediata alla penultima giornata dello scorso campionato, nel derby con la Salernitana, ne ha limitato la voglia di riscatto e di esplodere finalmente con la maglia biancoverde. Durante il pre-campionato Walter Novellino ha puntato forte sul belga naturalizzato marocchino, tornato ad offrire lampi della sua classe a primavera in uscita da un lungo tunnel.

Da oggetto misterioso ad elemento di punta dell’undici biancoverde. L’ex Crotone, Parma e Latina risulta ora centrale nel progetto tecnico di Walter Novellino, che non vedeva l’ora di averlo a disposizione per mettere in pratica la sua idea base di 4-4-1-1 tendente a 4-2-3-1.

Dialogherà con Leonardo Morosini e comporrà con Salvatore Molina una coppia di esterni avanzati da far invidia alle altre formazioni della Serie B. Soufiane Bidaoui è un calciatore completamente trasformato rispetto al passato perché adesso sente la fiducia dell’allenatore e dell’ambiente.

Alla ripresa fissata alle 15 al Partenio-Lombardi sarà subito reinserito negli schemi in vista della gara interna con il Foggia. Da valutare invece le condizioni di Angelo D’Angelo che ha saltato la spedizione di Cremona per via di un problema muscolare al flessore.

Fuori causa ancora Ionut Radu, che in serata scenderà in campo per la seconda ed ultima volta con la Romania Under 21, e di nuovo Riccardo Marchizza che sempre oggi ad Imola sfiderà con l’Italia Under 20 la Polonia nella prima giornata dell’Elite League, il vecchio Quattro Nazioni ampliato a sette nazionali.

2 COMMENTS

Comments are closed.