Avellino Calcio – Fatti di Catania: revocato il Daspo a tre tifosi biancoverdi

0
15
catania avellino
catania avellino

A Modena ci saranno anche loro, i tre tifosi dell’Avellino ai quali il TAR di Catania ha annullato il Daspo emesso nei loro confronti dal Questore del capoluogo etneo Marcello Cardona. Resta in sospeso invece la posizione di un quarto tifoso.

I FATTI – I provvedimenti fanno riferimento al match tra Catania e Avellino disputato al “Massimino” del 29 marzo scorso. Una trasferta tribolata per i circa trecento supporters biancoverdi, i quali successivamente denunciarono alcune incongruenze del servizio di scorta da Messina fino all’arrivo con ampio ritardo (sul finire del primo tempo) allo stadio. Qui il caos al varco di accesso del settore ospiti con gli animi esasperati dall’ingresso all’impianto a partita che oramai si avviava all’intervallo.

Quattro tifosi irpini, individuati attraverso le telecamere della Digos e del circuito di videosorveglianza dello stadio, avrebbero quindi azionato il pulsante per sbloccare i tornelli dove la calca si era fatta pressante ed era minacciata dal lancio di fumogeni dal settore della curva catanese adiacente.

LA SENTENZA – Su questo aspetto ha fatto leva la tesi difensiva dell’avvocato Giovanni Francesco Fidone il quale ha prospettato al giudice amministrativo uno stato di necessità che avrebbe spinto i sostenitori biancoverdi a fare in modo che le operazioni di ingresso fossero velocizzate forzando i tornelli. Decisiva la testimonianza di un tifoso irpino il quale ha riferito che “dall’alto degli spalti vi era un varco seppur recintato da inferriate che affacciava sui tornelli per cui al passaggio nostro lento arrivava di tutto da fumogeni a bottiglie di birra in vetro”. Una circostanza accertata dal TAR giudicante che allo stesso tempo ha anche sottolineato come la Questura di Catania avrebbe dovuto soddisfare lo stato di necessità richiamato agevolando in qualche modo le operazioni di ingresso dei tifosi biancoverdi.

Per i quattro, due dei quali arrestati e rilasciati dopo la partita, resta in piedi il procedimento penale, ma a Modena tre di loro potranno esserci con la notifica di annullamento del provvedimento amministrativo attesa nelle prossime ore.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here